contatore statistiche per siti
mercoledì, 21 novembre 2018

“Sotto il segno della vittoria”, il film girato nel comune di Formia

 

Giovedì 22 marzo sarà ufficializzata l’uscita al cinema nelle sale italiane dell’opera

 

Il cast (regista e attori) del film nazionale girato principalmente nel comune di Formia sarà presente alla proiezione di sabato 24 marzo alle ore 18:00 presso il Multisala del mare. Formia patria di sotto il segno della vittoria, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale che ha partecipato alla produzione del film e ad attori formiani che hanno preso parte alle riprese. Il prof. Giovanni D’Angiò dell’Università di Cassino è stato protagonista esecutivo dell’organizzazione di tutte le riprese cinematografiche avvenute negli splendidi scenari del comune della riviera di Ulisse. Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare alla proiezione evento.

CINEMA ITALIANO : Dopo il grande successo dell’anteprima nazionale, del film diretto da Modestino Di Nenna, dal titolo “Sotto il segno della vittoria”( Film Sociale, Italia, 2018) tenutasi lunedì 19 marzo presso il multisala di Barberini di Roma, alla presenza del Ministro della Cultura Dario Franceschini, Pippo Baudo, Enrica Bonaccorti, Gigi Marzullo e tanti altri illustri ospiti del cinema, dello spettacolo e della politica.

Giovedì 22 marzo sarà ufficializzata l’uscita al cinema nelle sale italiane dell’opera filmica che parla di sport e disabilità e che ha visto protagonisti meravigliosi ragazzi diversamente abili affiancati da attori professionisti, di fama nazionale ed internazionale come l’attore hollywodiano John Savage, Flavio Bucci e I Ditelo Voi.

La straordinaria storia dell’atleta Romolo Abis. Una favola moderna che colpirà profondamente il cuore del pubblico italiano .

“Sotto il segno della vittoria” abbatte il muro dei pregiudizi, perché la diversità diventa per il protagonista il vero punto di forza. È un inno alla vittoria per tutte le persone con disabilità che nella vita hanno lottato e deciso di non arrendersi.

“Sotto il segno della vittoria” racconta infatti la storia di un ragazzo diversamente abile con straordinarie capacità nella corsa e nell’apprendimento. Il giovane, di nome Romolo, ha però un’esistenza triste e
travagliata: perde la madre all’età di dieci anni e subisce maltrattamenti da suo padre che lo costringe a lavorare nei campi. Un giorno, però, la sua vita ha improvvisamente una svolta. Il papà viene arrestato e Romolo viene affidato ad una famiglia adottiva che si prende cura di lui donandogli amore.

I nuovi genitori scoprono le grandi potenzialità fisiche del ragazzo, grazie ad un ex campione dell’atletica leggera, che dopo la sua carriera agonistica ha scelto di allenare ragazzi con problemi psicomotori. Romolo è un ragazzo dalla grande velocità nella corsa e dimostrerà ben presto di essere un campione, tanto da suscitare l’interesse sia dei media nazionali che di gran parte del professionismo dell’Atletica Leggera. Sarà però difficile farsi accettare da tutto il mondo dello sport. Romolo ha infatti diversi nemici che vogliono rallentare la sua ascesa. Le sue capacità verranno messe in dubbio, però il ragazzo, grazie al suo allenatore, ai suoi amici, alla famiglia e soprattutto alla sua forza di volontà, dimostrerà a tutti le grandi doti umane e sportive. Ma le sorprese non sono finite. A recitare, un cast d’eccezione con gli attori diversamente abili dell’Associazione “Noi con Loro”, affiancati da attori professionisti di fama nazionale ed internazionale come l’americano John Savage, Flavio Bucci, I Ditelo Voi, Antonio Fiorillo e Angelo Acernese.

Il film è stato girato nei meravigliosi territori di tre regioni: Lazio (Formia e Cassino), Campania (Picinisco, Ariano Irpino, Nusco e Avellino) e Marche (Tolentino).

Alla campagna di sensibilizzazione sull’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso il protagonista che porta il messaggio di forza e coraggio per tutti coloro che fino ad oggi hanno vissuto la diversità come una problematica, si aggiunge la visione educativa del cinema come terapia rappresentata dagli attori con disabilità che sono i veri attori protagonisti del film.

Prodotto da Associazione Irpinia “Noi con Loro”, presieduta dalla signora Anna Maria De Mita in coproduzione Machine Tools di Emanuele Di Dio, con la collaborazione dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, il Cudari, il Comune di Formia e il Comune di Picinisco, con il patrocinio morale del CONI e con la regia di Modestino Di Nenna, il film è distribuito dalla Event Horizon. La sceneggiatura è stata scritta da Modestino Di Nenna e Crescenzo Fabrizio
APPROFONDIMENTI: Trailer del film: https://youtu.be/qUNH-Zq5OeI