contatore statistiche per siti
mercoledì, 19 settembre 2018

Shopping online: +72% in 5 anni, il Lazio è terzo per nuovi negozi elettronici

 

 

La tecnologia e il digitale hanno segnato una svolta sotto diversi punti di vista. Ad esempio hanno cambiato radicalmente le abitudini dei consumatori italiani, grazie alla nascita degli e-commerce e allo shopping online. Sempre più persone, nel nostro Paese, acquistano su Internet e usano il web come canale prioritario per informarsi.

Proprio questo aspetto relativo al modo in cui si ricercano informazioni al giorno d’oggi è molto importante, soprattutto se lo si analizza accostandolo al mondo degli acquisti su Internet. Il motivo? La quasi totalità dei consumatori del Belpaese cerca online, ogni giorno, le informazioni su aziende e prodotti locali.

Il mondo del web è ormai una realtà con la quale i negozi di oggi devono convivere: può essere sfruttata per ottenere enormi vantaggi ma, sottovalutandola, si corre il rischio di essere sorpassati da concorrenti meglio attrezzati. Non è un pericolo che sembra correre il Lazio, dato che gli ultimi dati la posizionano al terzo posto in quanto a negozi elettronici.

Settore e-commerce: la situazione del Lazio

Come appena anticipato, la situazione del Lazio in termini di e-commerce è più che positiva, al punto che questa regione è riuscita a collocarsi terza nella classifica nazionale.

Molti negozianti, dunque, hanno scelto di aprire un punto vendita online e di godere dei benefici di questo trend. Secondo i dati del report dell’Osservatorio eCommerce B2C del Polimi, nel Lazio si trovano attualmente circa 2mila e-shop attivi.

Se poi si guarda la classifica per intero, meglio del Lazio hanno fatto solo la Lombardia e la Campania, rispettivamente con 3.200 e con 2.200 e-shop. Questo trend elettronico viene confermato anche dai dati del Barometro Export di Ebay, nel quale le aziende del Lazio si posizionano prime per oggetti esportati, i quali hanno raggiunto quota 1,1 milioni negli ultimi 5 anni.

In sintesi a livello nazionale, si parla di una crescita di imprese che commerciano online del +72% nel periodo che va dal 2012 al 2017.

Come sfruttare l’online per vendere di più?

Oggi per le aziende italiane è sempre più facile dotarsi delle tecnologie necessarie per entrare nel mondo online, e per farlo con competitività.

Per poter mettere in piedi un e-commerce di valore ed avviare le vendite con successo, occorre in primo luogo dotarsi di una connessione aziendale efficiente.

A questo scopo è fondamentale scegliere un provider in grado di offrire una buona velocità di navigazione e soprattutto una stabilità di rete, per evitare di restare offline, e dunque tagliati fuori dagli “affari”. Inoltre oggi è possibile sfruttare una serie di offerte ADSL dedicate al mondo del business, come ad esempio quelle presenti sul sito di Vodafone.

A dispetto di una crescita così ampia, rimane ancora molto spazio per sviluppare e accrescere il settore del commercio online. Si pensi ai piccoli business, che ancora oggi dimostrano una presenza sul mercato molto bassa. Nello specifico, i negozi elettronici minori ad oggi rappresentano solo il 5% del fatturato degli shop online. Anche il settore delle vendite all’estero, e dunque dell’export, rappresenta un’opportunità davvero interessante che offre ampi spazi e margini di manovra per i negozi online.

In conclusione, il mercato del commercio elettronico può crescere ancora, rappresentando dunque un’ottima opportunità di ampliare il proprio giro di affari, anche per le piccole e medie imprese.