In data 19 gennaio, in Gaeta, a conclusione di specifica attività di indagine veniva denunciato in stato di libertà M.L. 47 enne di Napoli per il reato di truffa aggravata.

Il prevenuto nello scorso mese di Luglio, al telefono spacciandosi dapprima per un maresciallo dei Carabinieri ed ingenerando nella vittima il timore che il proprio figlio era stato tratto in arresto poiché coinvolto in un grave sinistro stradale, dopo aver ulteriormente simulato al telefono un ulteriore colloquio con un presunto avvocato, si presentava presso l’abitazione della malcapitata ove si faceva consegnare la tessera bancomat ed il relativo codice con cui veniva effettuato un prelievo di euro 500,00.