contatore statistiche per siti
sabato, 26 maggio 2018

Spigno, pugno d’uro con i “furbetti” dei rifiuti: individuati i responsabili dell’abbandono di alcuni sacchi

 

 

Con l’inizio del nuovo sistema di raccolta “porta a porta” e la novità assoluta dell’introduzione del sacchetto prepagato per il calcolo della tariffa puntuale, l’amministrazione comunale di Spigno Saturnia guidata dal Sindaco Salvatore Vento, intensifica l’attività di controllo verso gli abbandoni dei rifiuti.

Il 2017, anno record per la percentuale di differenziata prodotta (68% circa), è stato caratterizzato da un incessante attività di controllo e contrasto all’abbandono dei rifiuti portata avanti dal Comando di Polizia Locale. Con l’avvio del nuovo sistema di raccolta “porta a porta” che fissa dei paletti ben saldi sui comportamenti che gli utenti devono assumere, l’attività di prevenzione e contrasto è stata intensificata in stretta collaborazione con l’impresa appaltatrice del servizio. Se da un lato verso gli utenti c’e una forte collaborazione per far assimilare le nuove metodologie, dall’altra verso quei cittadini che dimostrano scarno senso civico la linea è dura. Questo è successo domenica mattina, quando il primo cittadino spignese è stato avvisato dell’abbandono di diversi sacchi neri contenenti rifiuti in località Campodivivo.

Subito attivato il personale della polizia locale in servizio, che ha perimetrato il luogo dell’abbandono e posto sotto sequestro il materiale. Questa mattina, gli agenti congiuntamente al personale dell’impresa hanno esaminato i materiali e sono risaliti all’utente autore del reato, prontamente sanzionato e segnalato alle autorità giudiziarie. “Ringrazio i numerosi cittadini di Spigno che, con grande senso civico, segnalano questi episodi incresciosi, e sottolineo come la stragrande maggioranza della popolazione sia al lavoro per assimilare la nuova metodologia di raccolta e conferimenti, grazie alla quale i più attenti alla differenzazione saranno premiati nel calcolo della TARI. Dai primi dati, la cittadinanza sta rispondendo in modo positivo anche se un primo bilancio sarà tracciato dopo un mese dall’inizio del nuovo servizio, partito lo scorso 5 marzo. Sottolineiamo invece che le utenze che in questi anni hanno mostrato scarso interesse alla raccolta differenziata, continuano con questo atteggiamento negativo. Se non cambieranno il loro modo di conferimento dei rifiuti, saranno queste penalizzate dalla tariffa puntuale con un vantaggio importante per i cittadini attenti sia alla spesa che all’ambiente. Ringrazio i cittadini per la collaborazione dimostrata in queste settimane che sarà ripagata con l’emissione delle bollette tari e  li invito a segnalare i comportamenti incivili e indecorosi come quelli legati all’abbandono dei rifiuti. Verso la collaborazione che ci viene data, stiamo pensando di rispondere introducendo per il prossimo futuro ulteriori sistemi premianti – conclude il Sindaco Salvatore Vento”.