contatore statistiche per siti
mercoledì, 19 settembre 2018

Tragedia a Sperlonga: muore 13enne “risucchiata” in piscina

 

Risucchiata da una delle bocchette di aspirazione. Morta alle 4 di mattina, dopo alcuni tentativi di rianimazione

 

Tragedia a Sperlonga. Nella affollata località balneare del sud pontino, una ragazzina di 13 anni è morta in piscina annegata, secondo le prime ipotesi, dopo essere stata risucchiata dal bocchettone d’aspirazione sul fondo della vasca.

Una vacanza finita in tragedia per una famiglia di Morolo in provincia di Frosinone.

La vittima, Sara Francesca B. era in vacanza con i genitori. Attorno alle 17.10 di ieri il dramma.

La 13enne e’ deceduta questa notte al Gemelli dove era stata trasportata con urgenza dopo manovre di rianimazione effettuate sul luogo dell’incidente, l’hotel dove stava trascorrendo le vacanze con la famiglia.