contatore statistiche per siti
lunedì, 27 maggio 2019

Turismo crocieristico, a Gaeta sta iniziando una nuova stagione

 

 

Turismo crocieristico, l’inizio di una nuova stagione Gaeta, 16 marzo 2019. Sarà la nave “Artemis” ad inaugurare la nuova stagione crocieristica a Gaeta a partire dal prossimo 24 aprile.
A darne conferma, il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano che sottolinea il potenziamento di un percorso finalizzato ad incentivare gli ormeggi di navi da crociera presso lo scalo gaetano.
“Il turismo crocieristico – commenta Mitrano – è un settore in forte crescita e Gaeta è pronta a conquistare gli spazi che merita. Un tassello importante del turismo in città in un’ottica di destagionalizzazione. Un’altra componente fondamentale che contribuisce ad accrescere il prodotto interno lordo territoriale creando sviluppo economico all’intero comprensorio. Attraverso i turisti che sbarcheranno e resteranno a Gaeta – prosegue il primo cittadino – avremo la possibilità di far conoscere ulteriormente le bellezze storiche, naturalistiche, monumentali ed enogastronomiche della città”. Confermati anche i due i punti dove approderanno le navi da crociera: il Porto commerciale “S. D’Acquisto” e la Banchina “Caboto”, nel cuore del centro storico di Gaeta. Altrettanto incoraggianti sono i dati in forte crescita che vedono dal 2012 ad oggi un incremento del 100% di approdi di navi da crociera anche di grosso tonnellaggio. Il “S. D’Acquisto”, in particolar modo, dispone di piani d’ormeggio per navi da crociera lunghe 360 metri.
Gaeta è pronta quindi a vivere una nuova ed entusiasmante stagione. Se la destagionalizzazione turistica è finalmente una realtà, il Sindaco Mitrano ribadisce la volontà di valorizzare ogni risorsa di Gaeta per proiettare il territorio nel panorama internazionale. “Il turismo crocieristico – conclude Mitrano – movimenta milioni di persone ogni anno con un trend in forte crescita.
Il Golfo di Gaeta e la nostra città godono di potenzialità turistiche ancora inespresse e siamo convinti che soltanto confrontandoci con un mercato internazionale riusciremo a fare quel salto di qualità che auspichiamo da tempo”.