contatore statistiche per siti
sabato, 15 dicembre 2018

Un libro ad ogni neonato, ricominciamo da tre: papà, mamma e bambino

 

 

20131120-114009.jpg

Gaeta, 20 novembre 2013 . Un libro ad ogni bimbo nato tra il 1° gennaio ed il 15 ottobre 2013, per coinvolgere i genitori nella lettura ad alta voce, importante strumento di sviluppo cognitivo e affettivo. E’ questa l’iniziativa promossa dal Comune di Gaeta nell’ambito del progetto “Ricominciamo da tre – papà, mamma, e bambino“, realizzato dai Servizi Culturali Integrati, in collaborazione con l’Associazione Nati per Leggere (Centro per la Salute del Bambino, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Culturale Pediatri) e con il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali.

Sabato 23 novembre 2013, alle ore 16, l’Assessore alla Cultura Sabina Mitrano consegnerà alle famiglie che hanno vissuto la gioia di una nascita nel periodo indicato, il libro “Guarda che faccia” Ed. Giunti, nel corso dell’incontro che si terrà presso la Biblioteca Comunale “Salvatore Mignano” in Via Annunziata, 7/21.

Un libro per iniziare il cammino della vita con il piede giusto – spiega l’Assessore MitranoPerché ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo da malattie e violenze, ma anche dalla mancanza di occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. Per questo ha diritto di crescere in una famiglia in cui le figure genitoriali siano realmente “adulti significativi”. Non a caso l’avvio della prima fase del progetto Ricominciamo da tre – mamma, papà e bambino, coincide con la Settimana nazionale dell’Infanzia e la Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia sono dedicate proprio alla sensibilizzazione su queste tematiche. Alle mamme e ai papà chiediamo solo un piccolo ma significativo gesto d’amore: leggere ad alta voce, ai loro piccoli, il libro per iniziare insieme un avvincente cammino tra storie, racconti, favole, poesie …e così accompagnarli nell’esperienza fantastica della vita, con una maggiore consapevolezza di sé, degli altri e dell’unicità della propria stessa esistenza“.

Il progetto “Ricominciamo da tre, papà – mamma e bambino” rientra nell’attività formativa, rivolta a bambini e giovani, realizzata da oltre 10 anni, dai Servizi Culturali Integrati del Comune di Gaeta, attraverso la Biblioteca Comunale, l’Archivio Storico Comunale ed il Museo del Centro Storico Culturale. Nello specifico si tratta di un percorso formativo aperto alle famiglie, rifugio affettivo e laboratorio di crescita per ogni uomo, per aiutarle a riacquisire e rafforzare la consapevolezza del loro fondamentale ruolo nella società.

I Servizi Culturali Integrati del Comune di Gaeta, nel condividere gli intenti dell’Associazione Nati per Leggere, promuovendone la diffusione attraverso il progetto Ricominciamo da tre, si pongono come parte attiva di un sistema di rete integrato sul territorio con tutti i soggetti e le istituzioni che, a diverso titolo, si confrontano con le problematiche in questione.

All’incontro che si terrà sabato 23 novembre, presso la Biblioteca Comunale interverranno, oltre all’Assessore Mitrano, la d.ssa Maria Grazia Zona, responsabile dei Servizi Culturali Integrati, la d.ssa Serenella Corbo referente dell’associazione Culturale Pediatri, la d.ssa Anna Cavicchio logopedista volontario Nati per leggere e i lettori volontari Nati per leggere. Sarà l’occasione per incontrare genitori con cui confrontarsi sui benefici della lettura ad alta voce sullo sviluppo cognitivo. Importanti suggerimenti su come condividere i libri con il proprio bambino e come orientarsi per la scelta migliore saranno dati alle famiglie da esperti in materia.

Il Progetto “Ricominciamo da tre” proseguirà con incontri e laboratori riservati ai bambini dai 3 ai 6 anni e ai loro genitori, per accompagnarli in questo percorso di lettura che si traduce anche in un cammino di vita.

Comunicato stampa Comune di Gaeta