I carabinieri della stazione di Sabaudia, nell’ambito di servizi di controllo del territorio, transitando in via Litoranea nei pressi della località “Bella Farnia” udivano una forte deflagrazione e subito dopo notavano un’autovettura allontanarsi a forte velocità dall’omonimo consorzio in direzione del centro di Borgo Grappa. Postisi all’inseguimento, dopo qualche chilometro, giunti nei pressi della via Migliara 45, si imbattevano nella stessa auto che aveva impattato la rotonda al centro dell’incrocio.  
Il conducente che si era dato alla fuga a piedi, veniva subito dopo identificato e le ricerche del prevenuto proseguivano ininterrottamente anche con l’ausilio  di personale dell’arma di borgo grappa. L’uomo vistosi scoperto, si presentava, qualche ora dopo, al comando della stazione carabinieri di Borgo Grappa confessando di essere stato l’autore del gesto. Si tratta di un 30enne di Sabaudia che dovrà rispondere dei reati di “resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento” poiché, come accertato dalle indagini e confermato dal medesimo, a seguito del patito furto della propria bicicletta, ritenuto dallo stesso operato da cittadini indiani non meglio precisati, faceva esplodere una bomba carta vicino alle autovetture di proprietà di due persone di origine indiana, parcheggiate all’interno del consorzio “Bella Farnia”.