In data 15 luglio 2020, ore 02.30 circa, in latina, i militari del locale nor- sezione radiomobile, a seguito di richiesta pervenuta alla locale centrale operativa, deferivano stato di liberta’ un 40enne residente a marino (roma) per “Violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale, “Resistenza a Pubblico Ufficiale”,“ Porto di armi od oggetto atti ad offendere”.

Il predetto, poco prima, per futili motivi non meglio specificati,addiveniva a lite con due 26enni di nazionalità marocchina residenti ad ardea (RM), colpendo il primo con un bastone in legno e minacciando entrambi brandendo un “fucile da pesca subacqueo”non potuto poi recuperare. 

Il prevenuto, in evidente stato di alterazione psicofisica, con atteggiamento aggressivo e minaccioso, più volte spintonava i militari operanti nel tentativo di divincolarsi ed allontanarsi per ricercare un ulteriore scontro con i soggetti con i quali aveva avuto precedentemente la lite.

Nella circostanza, i militari in un’ottica di contenimento della condotta dell’uomo, riconducevano alla calma il 40enne, mediante un graduale e proporzionato uso della forza e con l’utilizzo dello spray a base di “oleoresina capsicum” in dotazione agli stessi.