Agrrediscono i Carabinieri, due arresti

0
222

In Terracina, nella tarda mattinata dell’17 maggio 2022 i militari della locale Stazione Carabinieri, collaborati da quelli dell’Aliquota Radiomobile del Norm della Compagnia di Terracina, procedevano all’arresto di due persone, un uomo e una donna il primo 31enne e la seconda 24enne, conviventi, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine, che avevano usato violenza nei confronti del personale operante che si era recato presso la loro abitazione.

Nello specifico i militari giunti presso l’abitazione dei due per procedere ad un atto di P.G., appena la donna aprendo la porta si avvedeva della presenza dei Carabinieri, iniziava a spintonare usando violenza nei confronti di uno degli operanti e poi nei confronti degli altri due, a lei si aggiungeva anche il suo compagno. A seguito dell’aggressione i militari riportavano lesioni giudicate guaribili dai 9 ai 12 giorni. I predetti, con l’ausilio di pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del Norm della Compagnia di Terracina, giunta in loro ausilio, procedevano all’arresto dei due informando tempestivamente la Procura della Repubblica di Latina con cui hanno operato in stretta intesa, che disponeva la collocazione di entrambi agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo tenutosi nella mattinata del 18 maggio 2022, durante il quale nelle more del giudizio è stata applicata nei confronti dei predetti una misura cautelare personale.

Analogo episodio, si è verificato nella stessa giornata poco dopo l’orario di pranzo, anche in Priverno ove nell’occasione i militari della locale Stazione intervenivano presso un esercizio commerciale, allo scopo di contenere le escandescenze di una persona ivi presente, che però invece di calmarsi opponeva energica ed ingiustificata resistenza a quei militari causando ad uno di essi delle lesioni guaribili in tre giorni. Il 53enne, anch’egli noto alle Forze di Polizia, per le sue intemperanze, d’intesa con la Procura, è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Terracina in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata del 18 maggio.

Relativamente alle motivazioni inerente all’arresto effettuato dai CC di Priverno, si rappresenta che la persona che ha effettuato violenza ai CC era ubriaca, stava infastidendo gli avventori di un bar ubicato al Centro di Priverno, la barista che stava lì lavorando, e aveva urinato all’esterno del citato bar.

Comunicato stampa