Il 26 aprile 2020, in Scauri, a conclusione di specifica attività di indagine, i militari della locale stazione deferivano in stato di libertà all’a.g. un 47enne, il quale, controllato il 24 aprile u.s. alla guida di un’autovettura appartenente ad una società privata di vigilanza, dichiarava di lavorare per conto della citata azienda, non essendo pero’ in grado di fornire alcun documento probante di quanto dichiarato.
Dai successivi accertamenti effettuati dall’arma, emergeva che il soggetto, in seguito a presentazione di dichiarazione dello stato di disoccupazione, percepiva, dal 31 marzo 2020, relativa indennità mensile.  
Il precitato, oltre a essere deferito per le false dichiarazioni presentate all’inps, veniva sanzionato per indebita percezione di erogazioni dello stato.