“Autobiografia di mio padre”, il primo romanzo di Gloria Vocaturo

0
177

Casa Editrice: Castelvecchi Editore
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 104
Prezzo: 14,00 €

Nel romanzo d’esordio “Autobiografia di mio padre” della poetessa Gloria Vocaturo si mette al centro di tutto l’importanza della famiglia narrando la storia del padre dell’autrice, ormai defunto. È proprio lui a raccontare la sua vita, e ad esprimere intensi pensieri dal luogo spirituale in cui si trova dopo la morte – «Siamo originati da un Pensiero complesso, da un’Essenza primaria. Qui, nell’Oltre, è tutto definito nell’armonia. Non esistono l’odio, il dolore, la superbia, le rivalità. Non abbiamo conoscenza per dichiararci atei. Tutto ciò che vive è Dio». L’autrice crea un dialogo continuo tra la vita e la morte, viste non come negazione l’una dell’altra ma come facce di una stessa medaglia; l’esistenza terrena e spirituale si intrecciano quindi in un’opera che parla di famiglia e dell’amore incondizionato che dovrebbe legare ognuno dei suoi membri – «Con questo romanzo voglio anche sottolineare la fondamentale importanza della famiglia nelle nostre vite e il suo valore nella società. Importante lo è stata nella mia infanzia, nella mia crescita e lo è tutt’ora. Costantemente inserita in una condivisione spirituale». Oltre alla famiglia, è la morte a rivestire un ruolo fondamentale: l’autrice invita a comprenderne il significato più profondo, e a elaborare serenamente il lutto attraverso la consapevolezza dell’eternità, in cui niente è perduto e tutto semplicemente si trasforma. È molto toccante entrare nel vissuto del padre dell’autrice e ritrovare questa certezza: i suoi pensieri, infatti, rimandano all’indistruttibilità del suo amore per la moglie e per i tre figli, che non è scalfito dalla morte, anzi, è rinvigorito dalla verità che neanche il distacco materiale può separare chi si è amato in vita. Gloria Vocaturo ripercorre quindi gli aneddoti relativi all’esistenza del padre e, dove le memorie non l’assistono, immagina dialoghi e pensieri, sognando di averli vissuti in prima persona proprio accanto a lui. Tramite le sue vicende di vita l’autrice ripercorre anche la storia italiana, dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi, offrendoci uno spaccato importante del nostro retaggio. Al centro vi è però sempre la figura paterna e le sue esperienze fondanti, dalla mancanza del padre perché incapace di prendersi cura della famiglia alla dignità di sua madre che non si è arresa al dolore, dalla difficile fase del dopoguerra agli anni del boom economico, dalla passione per il grande cinema italiano all’incontro con quella che diventerà la sua amata moglie, che gli darà tre figli a cui cercherà di tramandare i veri valori della vita, gli stessi che sono contenuti in questa poetica opera prima.

Contatti

www.instagram.com/vocaturogloria/?hl=en
www.castelvecchieditore.com

Link di vendita online
www.castelvecchieditore.com/prodotto/autobiografia-di-mio-padre/