20140412-081832.jpgDa sempre amuleti, superstizione e record fanno parte del calcio giocato e non; da alcuni giorni su diversi quotidiani online e carta stampata, si parla molto del filotto di ben 16 vittorie consecutive del Cori, società militante nel campionato di Prima Categoria.
Il Cori Calcio ha già matematicamente vinto il torneo forte dei suoi 71 punti e, con 18 punti di vantaggio sulla seconda, si appresta a frantumare (a loro dire) il record che dura da circa 50 anni dell’annata da record della Polisportiva Gaeta nel campionato 65′-66′.
In realtà però le cose non stanno proprio così: La Polisportiva Gaeta, che all’epoca militava nel campionato di Seconda Categoria laziale, ottenne il prestigioso record di 20 vittorie consecutive (e non 16 come apparso in vari articoli), andando per questo alla ribalta delle cronache sportive nazionali, compresa l’apparizione alla trasmissione la “Domenica Sportiva“.
Va assolutamente sottolineato poi, che il record stabilito nel campionato 65′-66′ dal Gaeta, è figlio dei venti successi consecutivi ottenuti dalla 1^ alla 20^ giornata di campionato, un record ben diverso dal quello attuale del Cori Calcio di 16 vittorie consecutive maturato nel bel mezzo del campionato.
Alla società Cori Calcio e alla città intera, va il nostro più sincero in bocca al lupo per il prosequio del torneo e per il futuro ormai certo nel campionato di Promozione, ma al tempo stesso ci teniamo stretti i nostri storici traguardi, che dopo circa 50 anni sono ancora imbattuti.
Ecco alcuni numeri di quel Gaeta:
Seconda Categoria annata 1965-66

Polisportiva Gaeta Punti  V N P RF RS
Girone di andata        30  15 0 0 51 7
Girone di ritorno        24  10 4 1 32 8
Quadro complessivo  54  25 4 1 83 15

Nella foto: In piedi da sinistra Muzi, Stefanelli, Quaglia, Gaudino, Albano, Lombardini, l’allenatore Masoni. Accosciati da sinistra Furlan, Capuano, Nobili, Campi, Landucci.
N.B. foto inedita scattata proprio la domenica della prima e unica sconfitta della stagione contro il Borgo Sabotino.
Si ringrazia Erasmo Lombardi per il supporto fotografico e la collaborazione.

20140412-082605.jpg