Camminando verso l’oceano di Domenico Scialla: un’appassionante avventura on the road e mentale

0
824

Titolo: Camminando verso l’oceano
Autore: Domenico Scialla
Genere: Narrativa contemporanea
Casa Editrice: Self-publishing
Pagine: 176
Prezzo: 8,49€
Codice ISBN: 978-88-358-85-153

Camminando verso l’oceano di Domenico Scialla si apre su una misteriosa sparizione: quella di Stefania, che sta affrontando il cammino di Santiago a piedi con il suo amico Rich per raggiungere Finisterre. A pochi chilometri dal traguardo la ragazza scompare senza lasciare traccia; il suo amico è disperato e la cerca ovunque, inutilmente. Da questo momento l’autore intreccia presente e passato per riportare i ricordi di Rich focalizzati sul percorso che ha affrontato insieme a Stefania, e sui sentimenti che ha generato. Nel corso dell’opera conosciamo anche la natura del loro rapporto: si sono incontrati sul treno per raggiungere la prima tappa del Cammino, e da quel momento non si sono più lasciati; ogni anno si sono poi rivisti per percorrere un tratto più lungo del percorso, ma per decisione di Stefania nel lasso di tempo tra i cammini non dovevano né vedersi né sentirsi. Un comportamento strano, che getta ancora più mistero sul destino della ragazza. Camminando verso l’oceano è in fondo un romanzo enigmatico, dove l’elemento visionario-metafisico è preponderante; allo stesso tempo è un’opera introspettiva che parla di consapevolezza e di rinascita spirituale, attraverso la narrazione non solo delle esperienze di Rich e Stefania ma anche di quelle di tutti i camminatori che incontrano lungo la strada. Personaggi sinceri e umili di diverse nazionalità e culture, accomunati dal desiderio di condividere le loro emozioni e di immergersi nella natura, che arricchiscono il viaggio dei due amici e ispirano profonde riflessioni nel lettore. Si avverte forte nell’opera la fratellanza e la comunione di anime, e sembra che alcuni personaggi si palesino al momento giusto, per rispondere ai dubbi dei due giovani. Stefania è poi la bussola spirituale di Rich, e cerca di infondere in lui la fiducia in sé stesso e nel proprio intuito – «Ciò che conta sono le sensazioni, a mio avviso. Credo che la cosa migliore sia quella di accoglierle, di abbandonarvisi; sentire, e non farsi domande, stare solo attenti a ciò che si prova. Le risposte arrivano da sole se realmente esistono, senza alcun ragionamento e senza alcuno sforzo». Domenico Scialla ci racconta più di un mistero: quello della scomparsa di Stefania e quello della vita stessa; ma se il primo trova una soluzione alla fine, per il secondo sono gli stessi protagonisti a farci riflettere sull’ipotesi di accettare l’esistenza nella sua impenetrabilità – «La Vita è un grande Mistero che forse non può o non deve essere spiegato fino in fondo».

Contatti

http://camminandoversoloceano.blogspot.com/
www.ilnarratore.com/en/domenico-scialla-camminando-verso-l-oceano-download/
www.amazon.it/Camminando-verso-loceano-Domenico-Scialla/dp/8892348175