Conference call sull’orientamento: la Principe Amedeo si orienta anche cosi’

0
329

Si è svolta mercoledì 20 gennaio la conference call sull’orientamento scolastico, una grande iniziativa fortemente voluta dalla Dirigente Scolastica Maria Angela Rispoli e magistralmente coordinata dalla docente Manuela Garau, volta a dare ai ragazzi delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado degli strumenti per poter scegliere consapevolmente il proprio futuro.
Ospiti d’eccezione il dott. Emauele Lancia, esperto di comunicazione, Coordinatore Comunicazione e Social Media, Project Manager , nonché autore del libro “Guida per le ragazze e i ragazzi che vogliono scegliere il loro futuro” e la coach Rosy Spinosa, dott.ssa in psicologia, Counsellor e Formatore, che già dall’anno scorso lavora con l’istituto Principe Amedeo, per offrire la sua esperienza nel campo dell’orientamento, non solo a livello scolastico, ma come processo di apprendimento per poter effettuare scelte consapevoli per raggiungere obiettivi a breve, medio e lungo termine.
L’intervento della dott.ssa Spinosa, infatti, si è basato prevalentemente sull’interazione con gli studenti che hanno potuto esporre i loro dubbi e le loro perplessità riguardo l’importanza di fare scelte oculate per il proprio futuro, attraverso un dibattito volto ad arricchire il loro bagaglio di esperienze e a spingerli a riflettere su cosa ognuno di loro vorrebbe per il proprio futuro.
L’intervento del dott. Lancia, invece, si è basato sull’importanza di pianificare attentamente il  proprio percorso formativo attraverso degli step misurabili che ci avvicinino gradualmente al proprio obiettivo. “Ma per riuscire a far questo, ha sottolineato l’esperto, occorre gestire bene il proprio tempo perché, a volte, ci poniamo degli obiettivi che ci sembrano lontani e ci facciamo distrarre da cose che riteniamo più urgenti. Questo però ci fa perdere di vista la nostra meta, mentre dovremmo dedicare, ogni giorno, un po’ di tempo per monitorare le nostre scelte. Nessun obiettivo si raggiunge da soli- ha ripetuto più volte il dott. Lancia- ma è necessario imparare ad  interagire con chi ci circonda in modo da non cadere nel tranello di considerarci “vittime”, cercando alibi per i nostri insuccessi, ma imponendoci come “persone responsabili” , consapevoli, cioè, che la realtà esterna non può essere cambiata, ma sta a noi decidere cosa fare di quello che ci viene dato”.
La conferenza è stata aperta dalla Dirigente Scolastica la quale ha ribadito l’importanza di questa attività che ha definito “ un valore aggiunto al processo di crescita dei nostri ragazzi, in quanto è necessario che essi abbiano gli strumenti per capire cosa vogliono fare della loro vita e del loro futuro, in modo da potersi muovere in maniera consapevole ed oculata fra le varie alternative che la vita offre loro e sfruttare al meglio la loro libertà di scelta”.
Presente alla conferenza anche l’Assessore Gianna Conte in rappresentanza dell’istituzione comunale, la quale si è complimentata con la Dirigente e con i docenti per l’impegno da sempre dimostrato in attività di questo genere e non solo, anche in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo ed ha voluto regalare ai ragazzi la  frase di Antoine de Saint-Exupery ” per quanto riguarda il tuo futuro non si tratta di vederlo dentro, ma di renderlo possibile” e questa conferenza ha sicuramente offerto ai ragazzi degli strumenti utili per progettare consapevolmente il proprio futuro.