“Figli dello stesso fango”, grande successo per il libro d’esordio del formiano Daniele Amitrano

figli_dello_stesso_fango

Quando pensi che la vita sia perfetta, il passato fatto di sballo e droga riemerge per sconvolgerti.

“Figli dello stesso fango”, libro d’esordio di Daniele Amitrano, è un romanzo di formazione che narra la storia di un affermato giornalista la cui vita viene sconvolta da un inaspettato avvenimento che lo riporterà in un passato intriso della ingenua follia di adolescenti persi nella monotonia. Il futuro del protagonista sarà frutto degli errori che sono stati sepolti in un tempo dimenticato. Sesso, droga, malattia mentale e problemi sociali sono gli elementi di spicco del romanzo che accompagnano il lettore durante tutto il viaggio che il protagonista compie dal presente al passato e viceversa, illustrando quelli che sono temi sensibili della realtà giornaliera.

La città di Formia viene scossa dalla tragica morte di un giovane.

Alla notizia, Andrea Amato, affermato giornalista residente a Milano, decide di tornare per ricordare l’amico scomparso. Il viaggio nel paese natio lo costringe ad affondare nell’oscurità del tempo passato e rivivere eventi quasi del tutto dimenticati. La malattia del fratello, Maurizio; l’amore tradito; la ricerca di una via d’uscita dalla monotonia; il fascino dei ragazzi più grandi che appaiono imbattibili e rispettati da tutti; la droga.

Andrea inizia la sua personalissima indagine. Sa che qualcosa di quel passato è legato a quella tragica morte. Incontrando gli amici d’infanzia, il giornalista scopre che la droga è sempre il filo conduttore degli eventi ma non è la sola protagonista che porterà all’epilogo inaspettato e drammatico.

Un romanzo estremamente coinvolgente, con alcune sfumature noir, che descrive con minuzia le dinamiche di un gruppo di adolescenti insoddisfatti alla ricerca del successo e della crescita sociale grazie a sballo e droga. L’assenza delle istituzioni e la lontananza degli affetti famigliari sottolineano ancor di più una questione sociale molto attuale ed estremamente delicata. Un doppio salto temporale illustra perfettamente la mutevolezza degli eventi e le conseguenze delle scelte azzardate fino a rendere reali quelli che erano sempre stati solo pensieri e paure.

daniele_amitrano
Daniele Amitrano

Daniele Amitrano, nasce a Formia (LT) il 14 febbraio del 1982.

Diplomato in ragioneria nel 2000, consegue la laurea in Scienze Organizzative e Gestionali nel 2006 e una seconda laurea in Scienze politiche nel 2013. Arruolato nell’esercito come maresciallo dal 2003, lavora attualmente per il Nizza Cavalleria di stanza a Bellinzago Novarese (NO). La passione per la scrittura lo porta a pubblicare due raccolte di poesie tra il 2005 e il 2007. Con la Watson edizioni realizza il suo primo romanzo.

 

Il libro si trova in tutte le librerie on line, sul sito della casa editrice www.watsonedizioni.it e nella Libreria di Margherita a Formia.