Formia, approvato in Consiglio comunale lo statuto della costituzione del DMO “Francigena Sud nel Lazio”

0
648

Il Consiglio comunale di Formia di martedì 28 dicembre, tra i punti all’ordine del giorno, ha approvato lo statuto per la costituzione della DMO (Destination Management Organization). Il territorio formiano è attraversato dalla via Francigena, che è un’antica via di pellegrinaggio che collegava Canterbury a Roma, per proseguire verso sud esattamente a Santa Maria di Leuca, nel Salentino, per imbarcarsi in direzione Terrasanta. La Francigena ha ottenuto nel 1994 la certificazione di Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa, con l’obiettivo di promuovere i valori comunitari ed europei, il dialogo interculturale, interreligioso, il turismo culturale e sostenibile. La Regione Lazio ha pubblicato l’avviso pubblico “Attuazione degli interventi a sostegno delle destinazioni turistiche del Lazio”, con Decreto Regionale del 17 novembre 2020, n. 836, al fine di valorizzare le eccellenze presenti nei più importanti segmenti turistici della Regione Lazio, quali quello culturale, artistico, archeologico, storico-naturalistico, religioso, enogastronomico e sportivo.

Il Comune di Formia, che ha aderito alla fondazione, che si considera prorogata di biennio in biennio, è partner del progetto ‘Francigena Sud del Lazio’ con cui il Gruppo dei dodici presieduto da Giancarlo Forte, quale soggetto capofila, ha partecipato al bando regionale delle destinazioni turistiche, insieme ad Albano Laziale, Castel Gandolfo, Cori, Fondi, Marino, Monte San Biagio, Nemi, Norma, Priverno, Sermoneta, Sonnino, Velletri. Il progetto si è classificato al 1° posto della graduatoria (95/100), su circa 120 programmi presentati, per l’ottimo brand turistico internazionale, nazionale e locale.

“L’iniziativa – sottolinea l’assessore al Turismo Giovanni Valerio – presenta carattere di rilevanza internazionale, con evidenti ricadute positive in termini di immagine, valorizzazione, promozione e sviluppo economico del nostro invidiabile territorio. L’impegno è di destagionalizzare i flussi e le presenze, formando un’organizzazione dinamica, efficiente ed economicamente sostenibile. Senza dimenticare che questo progetto è a zero impatto ambientale”.

L’obiettivo è quello di creare un sistema di promozione del territorio che abbia la via Francigena come filo conduttore attraverso la realizzazione di un ampio programma di marketing. Dalle porte di Roma fino al confine della Regione Campania, rendendola poi fruibile ovviamente ai camminatori, cittadini e turisti attraverso lo sviluppo di una piattaforma organizzata che agevoli e pubblicizzi gli scambi tra i vari soggetti protagonisti della filiera, ovvero le pubbliche amministrazioni, le aziende, gli artigiani e le associazioni.

Il sindaco di Formia Gianluca Taddeo, l’amministrazione e il Consiglio si uniscono al dolore della famiglia di Alberto Alberti, scomparso nei giorni scorsi, presidente onorario e fondatore dell’Associazione “Gruppo dei Dodici”.