Formia, cerimonia di riconsegna del vessillo “Hormiae Luigi 1946”

Presso la Sala Sicurezza del Comune di Formia si è tenuta ieri mattina la cerimonia di riconsegna
del vessillo della barca a Vela latina “Hormiae Luigi 1946” al sindaco Gianluca Taddeo.
L’imbarcazione formiana, che a settembre si laureò campione italiano di Vela Latina a Bolsena,
dove presero parte tutte le marinerie d’Italia e con rappresentanze maltesi e tunisine, si è ormai
consolidata nella tradizione territoriale grazie all’Associazione “Hormiae mare nostrum” presieduta
dall’armatore Giovanni Di Russo. Lo storico scafo si distinse a Tunisi, in Nord Africa, vincendo di
categoria, primo fra le nazioni europee e secondo in assoluto (dopo i padroni di casa) alla regata
“Notre Voile Latine”.
L’evento istituzionale – al quale hanno presenziato oltre al primo cittadino, anche l’assessore allo
Sport Eleonora Zangrillo, quello al Turismo Giovanni Valerio, il consigliere comunale Antonio
Miele – ha costituito l’occasione per ripercorrere, attraverso una serie di immagini e di video
raccontate dallo skipper Di Russo, la splendida stagione vissuta quest’anno dall’equipaggio
tirrenico, che si è messo in bella evidenza nelle più importanti manifestazioni veliche che si sono
disputate in tutto il Mediterraneo. Al termine della cerimonia è stato premiato dai rappresentanti
dell’amministrazione comunale l’equipaggio (Massimiliano De Meo, Monica Tartaglione, Luca
Simeone, Clemente Martone, Ciro Esposito, Marco Badessi, Maria Gabriella Di Russo) con
l’armatore Di Russo, che ha voluto omaggiare il sindaco Taddeo di una maglia rappresentativa e
riconsegnato anche la bandiera della Città di Formia raffigurante tutte le regate cui ha preso parte
l’imbarcazione.
“Formia si conferma città dello sport – ha sottolineato il sindaco Gianluca Taddeo – Complimenti al
presidente Di Russo, che non solo ha saputo lavorare sulla promozione del nostro territorio nelle
acque del mar Mediterraneo aizzando la bandiera della Città di Formia, sulla quale sono riportate le
sigle di tutte le Città visitate, per farla diventare un simbolo che ospiteremo nel palazzo comunale,
ma ha avuto anche il merito di formare un equipaggio che ha raggiunto grandi risultati”.
“Un momento di orgoglio per la nostra città che rappresenta quella che è la nostra volontà: di far
assumere a quella bandiera un valore sempre più forte sia all’interno che all’esterno grazie a queste
lodevoli iniziative sulle quali stiamo lavorando – prosegue il sindaco – Il tema della vela è un filone
su cui stiamo investendo e siamo fortunati nel vivere in un posto dove ci sono particolarità che ci
consentono di svolgere le attività tutto l’anno. Lo sport è formazione per i giovani, è aggregazione e
promozione e tutto quello che gira intorno a questo tema è un indotto e noi abbiamo l’obbligo di
seguirlo da vicino. Quando si lavora insieme il risultato arriva sempre e questo è il metodo che
dobbiamo utilizzare con chi vuole pubblicizzare e valorizzare la nostra città perché ci sono tante
cose belle che vanno evidenziate”. Concetti ribaditi anche dagli assessori Eleonora Zangrillo e
Giovanni Valerio e dal consigliere della commissione Sport Antonio Miele.