Formia: Condotta idrica di Pagnano, il Consiglio approva il progetto

0
56

Al termine della seduta di ieri il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il progetto definitivo in variante al piano regolatore generale presentato da Acqualatina per la realizzazione di una nuova condotta idrica in località Pagnano. Si tratta del primo stralcio. Il successivo, da finanziare, prevede la realizzazione anche di un serbatoio. 

“La condotta idrica che Acqualatina andrà a realizzare – spiega l’Assessore alle Opere pubbliche Marco Fioravante –, finanziata per un importo di 838 mila euro, consentirà di bilanciare meglio i flussi garantendo un più efficace funzionamento della rete nella zona di Pagnano, una delle aree di città più colpite dall’emergenza idrica delle ultime settimane. L’iter che ha accompagnato il progetto è stato piuttosto complesso ed è opportuno fare chiarezza. Il progetto fu proposto da Acqualatina nel 2012. Insisteva su un’area delicata sotto il profilo naturalistico, inserita nella Zona a Protezione Speciale. Le difficoltà tecniche convinsero Acqualatina a modificare la proposta avanzata. Era il maggio del 2012. Il progetto fu approvato dal Consiglio comunale ma in Regione nacquero ulteriori difficoltà per la relazione idrogeologica. Seguì un lungo periodo di stallo, durato fino all’aprile del 2016 quando Acqualatina si decise a presentare un ulteriore progetto con importi diversi e una nuova localizzazione che impose l’avvio di procedure di esproprio. I procedimenti per l’adozione dei provvedimenti ablatori si sono conclusi a febbraio di quest’anno”. 

“La realizzazione della nuova condotta – commenta il Sindaco Sandro Bartolomeo – consentirà una migliore gestione dei flussi idrici nelle parti alte di Formia che in queste settimane hanno sofferto più di tutti per la perdurante carenza d’acqua. Vigileremo perché si dia esecuzione al progetto nel minor tempo possibile. Al contrario di quanto sostiene l’opposizione centrista, i ritardi nella sua approvazione non sono in alcun modo attribuibili a questa Amministrazione. Abbiamo portato il progetto in Consiglio non appena se n’è avuta la possibilità. Chi dice il contrario, ancora una volta, tenta di manipolare la realtà a proprio uso e consumo. Ma anche a questo siamo abituati. Le polemiche le lasciamo volentieri a chi vive di questo. Il nostro dovere è lavorare per risolvere i problemi dei cittadini. E ci stiamo provando – conclude il sindaco Bartolomeo – con tutti gli strumenti in nostro possesso”.