Si è tenuta questa mattina l’udienza di convalida dei due giovani di Formia arrestati con 1 Kg di hashish dai Carabinieri di Formia contrassegnati da un simbolo impresso “AK”.
I due giovani, assistiti dagli avvocati Pasquale Cardillo Cupo, Gianni Bove e Francesco Riccardi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, limitandosi a riferire di fare uso di hashish.

Il Gip del Tribunale di Cassino, Dott. Di Croce, ha convalidato l’arresto ed applicato ai due la misura degli arresti domiciliari presso le loro abitazioni.