Formia: “Pinocchio”, la poesia delle illustrazioni di Alessandro Sanna e il jazz di Francesca Ajmar nella magia dell’area archeologica di Caposele 

Se la poesia dei disegni di Alessandro Sanna si incontra con il jazz in un luogo magico come quello dell’area archeologica di Caposele, il risultato non può che essere stupefacente. L’appuntamento è per lunedì 5 giugno alle ore 21 con “Pinocchio”, spettacolo di letteratura, arte e musica messo in scena dal celebre scrittore e illustratore di origini sarde accompagnato dalla voce di Francesca Ajmar, tra le maggiori interpreti del jazz italiano. L’evento è promosso dalla biblioteca comunale “La Casa dei libri” con il sostegno del Sistema Bibliotecario Sud Pontino nell’ambito del progetto di promozione della lettura “Appia regina viarum” finanziato dalla Regione Lazio. 
Sanna reinterpreta “Pinocchio prima di Pinocchio”, libro illustrato pubblicato per Orecchio Acerbo nel 2015. Un silent book tempestato d’incanto. Illustrazioni che si trasformano in poesia, pennellate e sfumature che parlano dentro e attraverso le immagini. E’ la genesi del più poetico dei pinocchi: la nascita dell’universo da cui prende vita un albero, un ramo che si stacca e prende a correre verso il suo futuro. 

Di famiglia sarda, Alessandro Sanna vive a Mantova e insegna illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Illustra libri per bambini e adulti che sono tradotti in tutto il mondo. Della sua copiosa produzione da ricordare “Hai mai visto Mondrian?” (Artebambini, 2005, con il quale vinse il Premio Andersen), “Una casa, la mia casa” (Corraini, 2009), “La mamma” (EMME edizioni, 2011), la serie di “Mano Felice” (Franco Cosimo Panini, 2012), e “Fiume lento” (Rizzoli, 2013). 

Lo spettacolo è impreziosito dal canto di Francesca Ajmar, splendida interprete di jazz e musica brasiliana. Docente di canto presso l’Istituto di Studi Superiori Musicali “F. Vittadini” a Pavia, ha partecipato ad importanti festival e rassegne jazz in Italia e all’estero, tra cui Montreux Jazz Festival, MiTo, Clusone Jazz e Lago Maggiore Jazz.

L’ingresso è libero, fino ad esaurimento di posti. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà al Teatro Remigio Paone.

Il giorno dopo, martedì 6 giugno, a partire dalle ore 10 Sanna sarà ospite della biblioteca “La Casa dei libri” dove terrà un interessante laboratorio dedicato alle donne in gravidanza e intitolato “Crescendo”, dal titolo del volume pubblicato nel 2016 per Gallucci con allegato un cd di Paolo Fresu. Dal concepimento alla nascita, Sanna racconta la meraviglia della vita attraverso la tecnica dell’acquarello. Le sue illustrazioni compongono una delicata storia per immagini che prende forma dalla pancia della mamma. Per info e prenotazioni chiamare al numero: 0771.1978119 (biblioteca “La Casa dei libri”).