contatore statistiche per siti
mercoledì, 29 gennaio 2020

Gaeta apre ai giovani: nasce l’Ostello del Golfo (#video)

 

 

Nasce a Gaeta l’Ostello del Golfo, progetto voluto dalla Regione Lazio, nella persona del Presidente Nicola Zingaretti e dal capo dell’ ufficio di Gabinetto, dott. Ruberti Albino e finanziato dalla Regione Lazio, nel Piano annuale “Interventi a favore dei giovani”, nell’ambito dell’ “Itinerario giovani (Iti.Gi.) spazi e ostelli”.

Tutto ciò prende vita grazie anche alla collaborazione del Comune di Gaeta e alla disponibilità del Sindaco Mitrano con l’ IPAB SS. Annunziata e il suo CDA, presieduto dall’ Avv. Luciana Selmi e dai consiglieri Dott. Clemente Borrelli e Dott. Simone Vaudo.

L’Ostello del Golfo è stato presentato oggi, martedì 19 novembre, presso l’Aula Consiliare del Comune di Gaeta, alla presenza del Sindaco Cosmo Mitrano, del Direttore dell’IPAB Clemente Ruggiero e del consigliere dell’IPAB Clemente Borrelli.

Un progetto che ha come scopo primario quello di valorizzare il territorio dal punto di vista turistico e far conoscere le bellezze del Golfo di Gaeta ai giovani, principio sul quale si è sviluppato il dibattito.
“Questo è il frutto di una grande sinergia tra l’IPAB ed il Comune di Gatea; siamo riusciti tutti insieme con caparbietà, con grande volontà a presentare questo progetto. Un progetto importante perché va ad aumentare la capacità ricettiva della città di Gaeta e dell’intero Golfo, inoltre dà valore ad un altro tipo di turismo che è quello giovanile, per cui si vuole attrarre proprio coloro che danno energia, che ravvivano le città”. Con queste parole esordisce il primo cittadino entusiasta del risultato ottenuto, passando poi la parola a Clemente Borrelli che ribadisce fieramente il concetto di Gaeta come città dei giovani: “È un progetto necessario per la città di Gaeta, perché ridà quello slancio e quell’opportunità di identificarla come un paese per giovani”.
Conclude Clemente Ruggiero in piena sintonia con i precedenti oratori passando a dare qualche dettaglio più specifico: “L’Ostello sarà caratterizzato da sedici stanze con venticinque posti letto totali che saranno totalmente gestiti, ed anche questo per noi è un vanto, dall’IPAB, quindi un ente pubblico, ciò a dimostrazione che anche il pubblico può operare bene. Speriamo di inaugurare intorno al 20 dicembre, ma visto gli ultimi drammatici eventi come la situazione del danneggiamento della Signora del Vento per il maltempo, non dipende più da noi ma dalle condizioni meteo”.

di Gabriella Gelso