Non si è ancora spenta la eco della seconda edizione del concorso fotografico italo – spagnolo “Buono da scattare”, ideato da Olio Lembo (Campobasso) in collaborazione con Annalisa Nuvelli Fotografie. Quest’anno al concorso hanno partecipato anche gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “E.Fermi” di Gaeta con lusinghieri risultati. Tra i finalisti Tiziana Mancini, Eleonora Bruno, Maura Spinosa, Roberta Vaudo e Vincenzo Petrillo della sezione Liceo Scientifico, mentre ha ottenuto un importante riconoscimento una studentessa della sezione Tecnica ed Economica: Nunzia Lollo, che con la foto “Il sapore semplice dei frutti” si è aggiudicata il premio “Super Vincitore Buono da Scattare”, ricevendo l’unanime consenso da parte dei giurati.


La cerimonia di premiazione, che si è svolta venerdì 9 gennaio 2015, nella prestigiosa Sala del Carroccio del Campidoglio, ha visto l’intervento di numerose autorità e personaggi della cultura internazionale: Valeria Baglio (Roma Capitale), Juan Maria Alzina de Aguilar (Consigliere Culturale Ambasciata di Spagna in Italia), Gonzalo Fournier (Presidencia del Gobierno de España), Bibiana Chierchia (Vice Sindaco Comune di Campobasso), Cosmo Mitrano (Sindaco Comune di Gaeta), Gianmaria Palmieri (Magnifico Rettore Università degli Studi del Molise), José Maria Paz Gago (Universidade da Coruña), Renato Fiorito (Presidente Premio Di Liegro), Daniele De Michele (Donpasta, scrittore), Antonella Giordano (Giornalista).
Moderato dalla voce e volto noto della Rai, Mariù Safier, l’evento ha visto il coinvolgimento della giuria dei critici, presieduta dalla scrittrice Lorena Fiorini, composta dal food photographer Andrea Di Lorenzo, dal prof. Lorenzo Canova, (Università degli Studi del Molise), dal fotografo professionista gallego José M. Salgado, dal prof. Massimo Arcangeli (Società “Dante Alighieri”), dal prof. Raffaele Sacchi (Università di Napoli Federico II), dalla fotografa Annalisa Nuvelli. «L’iniziativa – ha dichiarato Sabrina Lembo, titolare dell’azienda Lembo e organizzatrice del concorso – nasce dall’unione di due passioni: la fotografia, strumento creativo e immediato, e l’amore per l’olio, inteso non solo come prodotto alimentare, ma simbolo di un’identità culturale che accomuna i due maggiori paesi produttori di olio, l’Italia e la Spagna. Sono molto soddisfatta dell’esito che ha avuto la seconda edizione di “Buono da scattare”, un concorso che definirei soprattutto “dei giovani”perché è proprio grazie alla numerosa adesione degli studenti, appassionati di fotografia e amanti dell’olio che è stato possibile realizzare quest’iniziativa. Vedere una così forte partecipazione da parte dei ragazzi, il loro entusiasmo e la loro creatività, è un segno di speranza per chi crede nella tradizione dell’olio e nelle proprie radici culturali».
Al concorso, suddiviso nelle sezioni “Buono da web”, “Premio alla Creatività” e “Super Vincitore Buono da scattare”, hanno aderito autori provenienti da tutta Italia e dalla Spagna: numerose fotografie sono pervenute da giovanissimi studenti degli istituti scolastici, a cui è dedicata la categoria “Giovani Fotografi”.
Il “Premio alla Creatività” è stato vinto da Rosanna Persiani (Basilicata), con l’opera “Olio al chiaro di luna”, ispirato e dedicato all’astronauta Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio. I Premi “Buono da web” sono stati conferiti a Salvatore Mignogna (Molise) con l’opera “Una vegetariana anomala” e a Rebeca Martínez Alcon (Spagna, Madrid) con “Oro mediterraneo” per la categoria “Giovani Fotografi”. I vincitori del concorso hanno ricevuto in premio workshop fotografici, soggiorni e ingressi SPA presso il Summit Hotel di Gaeta e un Apple iPad mini 16GB Wi-Fi.
L’iniziativa nasce dalla collaborazione e dal patrocinio di più enti, tra cui Roma Capitale, Comune di Gaeta, Comune di Campobasso, Università degli Studi del Molise, Fidapa Bpw Italy sezione Roma, l’Ambasciata di Spagna in Italia, Universidade da Coruña, Summit Hotel di Gaeta.
Il concorso “Buono da scattare” promuove l’arte della fotografia e la tradizione dell’olio: catturare in uno scatto fotografico una sensazione, un gusto, un attimo che sa di cultura.
Per vedere le foto e per ulteriori informazioni: www.oliolembo.com