Protesta flash dell’associazione Riviera di Ponente sotto il Palazzo Comunale di Gaeta in merito alla situazione del salvamento collettivo e le autorizzazioni ad esercitare l’attività di noleggio sul litorale di Sant’Agostino.

Secondo i gestori non può essere accettato che alcune delle famiglie che da anni e anni lavorano sull’arenile gaetano, vengano improvvisamente “mandate a casa”, come sembrerebbe da alcune informazioni relative all’ultima delibera di giunta, che avrebbe escluso una parte degli addetti ai lavori, lasciando solamente la gestione a una parte dei concessionari.

Il presidente Mario Frostino si recherà contestualmente presso gli uffici comunali per incontrare i dirigenti responsabili.