Un foglio di via obbligatorio è stato emesso nei confronti di un 48enne originario della provincia di Napoli, ma residente da diversi anni in un comune dei Castelli Romani.

Alla fermata dell’autobus di linea Cotral, personale della polizia locale richiedeva l’ausilio di una volante in quanto una moltitudine di persone affollavano quel mezzo pubblico, in violazione delle norme per il contenimento della diffusione da COVID-19. In particolare un passeggero impediva all’autobus di ripartire, in quanto dava in escandescenza, in evidente stato di alterazione da alcol, ostacolando le operazioni di trasbordo dall’autobus di linea, incitando gli altri passeggeri a non scendere da mezzo di linea e a disobbedire alle leggi dello Stato. Nella circostanza inveiva nei confronti degli operatori di polizia aggredendoli fisicamente.

Lo stesso, con numerosi precedenti penali per droga, reati contro il patrimonio, spendita di soldi falsi e violazione della normativa sugli stupefacenti, è stato denunciato alla competente Autorità giudiziaria di Cassino per oltraggio e resistenza a P.U., nonché per istigazione a disobbedire alle leggi.

Anche nei confronti di quest’ultimo il Questore di Latina, sempre su proposta del Commissariato di P.S. di Gaeta, ha emesso Foglio di Via Obbligatorio con il divieto di ritorno per anni 3 nella citata cittadina pontina.

Comunicato stampa