“La mattanza di Castelnormanno”, il nuovo giallo paranormale di Michele Zoppardo

0
711

Casa editrice: Edizioni Tripla E
Collana: Giallo, Thriller & Noir
Genere: Giallo paranormale
Pagine: 206
Prezzo: 15,00 €

Il romanzo giallo “La mattanza di Castelnormanno” di Michele Zoppardo ha un sottotitolo che recita: “Investigazioni ordinarie e straordinarie”; nell’opera infatti si narrano le indagini per trovare il colpevole di una serie di omicidi condotte sia da un investigatore “normale”, il commissario Gerolamo Sanfilippo, dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Castelnormanno, che da uno “particolare”, Tony Valente, che ha facoltà extrasensoriali e riesce a sintonizzarsi su una dimensione parallela, in cui gli vengono rivelate verità importanti per la risoluzione dei casi su cui indaga. Tony è un investigatore privato e lavora con Serafina, socia e segretaria della sua agenzia, oltre che grande amore della sua vita – «Tony, all’inizio, aveva cercato di reprimere quel sentimento, perché pensava che non fosse giusto coinvolgere altri in quella strana vita che il destino o chissà chi gli aveva assegnato, costringendolo a far sue le sofferenze dell’umanità»; alla fine però non riesce a stare lontano dal fascino di quella donna, che lo appoggia e lo comprende, pur essendo preoccupata per le conseguenze delle visioni di Tony sul suo animo e sulla sua psiche. Tony si trova a collaborare con Sanfilippo per risolvere un caso spinoso: un ricco negoziante, Vito Vinciguerra, e i suoi futuri suoceri, i coniugi Mancuso, vengono ritrovati morti ammazzati e i loro corpi risultano martoriati da una spietata furia omicida. Per comprendere una scena del crimine caotica e illogica, Tony decide di passare una notte nell’appartamento in cui sono stati uccisi i tre malcapitati, per mettere alla prova le sue facoltà medianiche – «Venne assalito da una mescolanza di potenti energie che, simili a lupi famelici, gli si avventarono contro, contendendosi il bottino, ululando, lottando tra loro, digrignando i denti e affondando le zanne nella sua mente. Luci abbaglianti lampeggiarono ferendogli gli occhi. Rumori assordanti gli rimbombarono nelle orecchie. Una lama fendette l’aria e colpì, una, due, cinque, dieci volte, squarciando le carni. Dolore atroce. Sangue a fiotti. Paura». Mentre Tony assiste impotente alle uccisioni e avverte lo strazio delle vittime, si rende conto che la soluzione a cui sono giunti gli inquirenti non è corretta, e che qualcuno sta coscientemente depistando le indagini. Lo stesso commissario Sanfilippo è preda di angosciosi dubbi, e si impegnerà con tutte le sue forze per trovare il vero colpevole e per dare finalmente pace non solo ai morti ma anche a chi è sopravvissuto, che forse è ancora più vittima di chi non c’è più.

Contatti

www.michelezoppardo.wixsite.com/imieigialli
www.facebook.com/zoppardomicheleimieigialli
https://edizionitriplae.it/

Link di vendita online