contatore statistiche per siti
lunedì, 27 gennaio 2020

La musica unisce sempre

 

 

Gli alunni della 2D e 3D dell’indirizzo musicale dell’ I.C “Dante Alighieri Formia – Ventotene” vivranno e saranno, ancora una volta, protagonisti insieme ai loro insegnanti di strumento dal 17 al 20 Dicembre del gemellaggio musicale con I.C. “Don Milani” di Orbetello (GR).

Il Dirigente Scolastico e i professori di strumento del I C Dante Alighieri di Formia

Un’esperienza, quella del gemellaggio, fortemente voluta dal Dirigente Scolastico prof. Vito Costanzo e ormai consolidata, iniziata negli anni scorsi con l’Istituto Comprensivo “Stoppani” di Lecco e che, per il secondo anno, ha come partner l’Istituto toscano, i cui alunni saranno in primavera attesi e accolti a Formia, per scoprire anche le bellezze culturali e paesaggistiche del nostro Golfo.

I nostri ragazzi saranno in questa prima fase ospitati da famiglie di loro coetanei, accompagnati e diretti nella preparazione dei brani dai docenti di strumento: Tuccinardi Leone Keith (pianoforte), Luigi Pigniatiello (chitarra), Fabiana Giangregorio (percussioni) Margaret Lumetta (violino).

 

Il gemellaggio musicale ha offerto e continua a dare ai ragazzi tante emozioni; prima, l’adrenalina nella preparazione dei brani, poi i mille pensieri nell’attesa di sapere chi sarà il proprio gemellato, dopo al rientro, la consapevolezza e la gioia di avere un amico o amica in più con cui scherzare e confidarsi.

Tale progetto che vede coinvolti tutti (alunni, docenti, famiglie)culminerà il giorno 19 Dicembre (a Orbetello) presso la parrocchia San Paolo della Croce quando le due orchestre(formiana e orbetellana) suoneranno insieme. Il tutto si si ispira al grande Daniel Barenboim, pianista e direttore d’orchestra argentino-israeliano il quale fondò con Zubin Mehta la “East West Divan orchestra” che vedeva sul palco musicisti israeliani e palestinesi suonare insieme lasciando da parte l’odio e la violenza, per utilizzare la cultura e la musica come unico cammino da intraprendere verso la pace, la libertà, il rispetto e l’uguaglianzadei popoli.

Tale messaggio universale, trasmesso attraverso la musica e le note, sarà poi esteso al rientro dei ragazzi a Formia, con l’invito alle proprie famiglie ad assistere al saggio, il giorno 20 dicembre, alle ore 19, presso la sala “IQBAL” in via Vitruvio.

Allora non resta che augurare a tutti: buon viaggio in musica!

di Silvana Severino