Immagine dal sito del Comune di Ventotene

“Un passo importante per Ventotene, per la sua comunità, e per la storia dell’Italia e dei popoli europei, che riconosce in questa piccola isola del Lazio, un luogo simbolo della nostra memoria collettiva, patrimonio immateriale che va custodito e preservato per ricordare chi siamo e quali sono le nostre radici, soprattutto in tempi difficili come quello che stiamo vivendo, che rischiano di creare nelle coscienze un forte disorientarmento”. Così in una nota congiunta le consigliere regionali M5S del Lazio, Silvia Blasi, Vice presidente della Commissione Affari Europei, e Gaia Pernarella, commentano l’approvazione dello stanziamento dei primi 50mila euro per la Giornata di Ventotene luogo della Memoria e Isola d’Europa, che si terrà nel maggio 2021, a margine della II Commissione svoltasi oggi. “Ho votato favorevolmente a questa misura perché credo sia importante in questo momento dare un segnale di vicinanza e speranza ai territori del Lazio valorizzandoli per le loro peculiarità storiche e culturali, soprattutto se queste hanno un valore simbolico su scala internazionale, come appunto la celebrazione del Manifesto di Ventotene, del 1941, di cui proprio nel 2021 ricorre l’80esimo anniversario”, dichiara Blasi. “Come cittadina di origini pontine, oltre che come portavoce 5stelle, non posso che ritenermi soddisfatta di questo nuovo passo in avanti per la celebrazione della prima Giornata di Ventotene – aggiunge Pernarella – alla cui legge d’istituzione ho contribuito con l’approvazione di un mio emendamento grazie al quale viene garantito il coinvolgimento di scuole e associazioni dell’isola all’organizzazione di un evento internazionale che tutta la comunità isolana vivrà in prima persona e che pertanto è giusto che sia coinvolta direttamente in un percorso che sia il più possibile partecipativo e non calato dall’alto. Un modello che speriamo sia attuato per tutti i grandi eventi che hanno un impatto sui territori che li ospitano”.