Le Fiamme Gialle di Gaeta inseguono il sogno a cinque cerchi

0
500

Dopo una stagione all’insegna della totale incertezza, fatta di posposizioni ed annullamenti, gli atleti gialloverdi intraprendono con caparbietà la volata finale che li porterà alle Olimpiadi di Tokyo 2020, in programma dal 23 luglio al 5 agosto 2021.

In effetti, la grande carenza di riscontri data da appuntamenti importanti, ha obbligato di fatto atleti e tecnici ad una intensificazione degli allenamenti in volume e densità.

La prima fondamentale tappa di avvicinamento alla agognata meta, era iniziata proprio nella Scuola Nautica di Gaeta, nell’assoluto rispetto delle normative anti-covid, durante il primo lockdown, proseguendo poi ininterrottamente con stages di allenamento che seguono i criteri del decentramento, divisi in varie sedi per classi e tecnici di riferimento.

A partire dall’atleta di punta Ruggero Tita, ormai accreditatosi quale riferimento per la squadra nazionale nella classe “Nacra 17”, che prosegue un allenamento intensivo scaglionato a blocchi presso la sede di Trapani, sotto l’attenta guida del tecnico federale, l’ex Fiamma Gialla, Gabriele Bruni.

Stessa posizione di leader è riservata nella classe “Laser Radial” alla nostra Silvia Zennaro, anch’essa in allenamento a blocchi cadenzati presso le sedi di Agropoli e Cagliari, assieme alle giovani Carolina Albano e Matilda Talluri con il tecnico federale Egon Vigna.

Per il windsurf olimpico femminile, la nostra Marta Maggetti prosegue l’intenso programma di lavoro presso la base di Cagliari, avvalendosi del supporto del tecnico Adriano Stella, con la supervisione di Luca De Pedrini.

Nell’“RSX” maschile, il gialloverde Daniele Benedetti, reduce dall’ottima prova agli europei di Vilamoura (PRT), sta svolgendo il rush finale della preparazione nelle basi di Civitavecchia e Gaeta, sotto la costante supervisione dello staff dei nostri tecnici.

Anche per la nostra portacolori Alessandra Dubbini, in corsa per rappresentare l’Italia ai Giochi, la programmazione prevede importanti tappe di avvicinamento, che si svolgeranno a Trapani sotto la guida del nostro Pietro Zucchetti, nella veste di responsabile tecnico federale.

Tutto in salita, invece, il cammino degli specialisti del “Laser”, Giovanni Coccoluto e Gianmarco Planchestainer, con l’obbiettivo prioritario di accreditare prima l’Italia alle prossime Olimpiadi e poi rappresentarla nella medesima classe. Per loro i lavori, già iniziati a dicembre presso la base di Loano (SV) e Cagliari, proseguiranno pressoché ininterrottamente sotto l’attenta guida dell’ex “Fiamma Gialla”, Giorgio Poggi, nella veste di tecnico federale.

Stesse difficoltà si profilano per le giovani atlete della classe “49erFx”, impegnate nell’inseguimento della selezione olimpica a Palma de Maiorca (ESP), dove saranno in palio gli ultimi posti per nazioni.

Oltre alla triestina Carlotta Omari, che in questo periodo seguirà un allenamento personalizzato in Portogallo, concordato con la direzione tecnica federale, arrivano per i nostri colori, i rinforzi di qualità con un equipaggio formato dalla neo-arruolata Margherita Porro, in coppia con la campionessa del laser Joyce Floridia. Per loro la programmazione prevede quindi l’aggregazione agli allenamenti della squadra nazionale già in corso dallo scorso mese a Punta Ala (GR).

L’intenso lavoro programmato, permetterà al nuovo equipaggio di bruciare le tappe verso i target di competitività necessari per essere in grado di confrontarsi con le agguerritissime rivali in campo nazionale ed internazionale.

Tali ambiziosi obiettivi potranno essere raggiunti, oltre che grazie al talento ed ai sacrifici delle atlete, anche in virtù di una accurata pianificazione che prevede alternanza di raduni in Italia (proprio a Gaeta!) ed all’estero, ottimizzati grazie al supporto del nostro tecnico Gianfranco Sibello e dal responsabile della classe, Daniel Loperfido, coadiuvati dal Direttore Tecnico Pierluigi Fornelli, in costante contatto con il CT della nazionale, Michele Marchesini.