contatore statistiche per siti
lunedì, 11 novembre 2019

Luminarie di Gaeta, la presentazione ufficiale. Ecco il programma dell’edizione 2019-2020 (#video)

 

 

Oggi si è tenuta a Gaeta nell’aula consiliare la conferenza stampa per la presentazione “Favole di Luce”, progetto che già l’anno scorso ha portato 500.000 presenze attraverso il progetto di installazione di luminarie sparse per tutta la città.

Quest’anno gli eventi raddoppiano, sottolinea il Sindaco Mitrano, aprendo la conferenza ringraziando “tutti quelli che ci hanno creduto”.

“Questa manifestazione si regge su un grande lavoro di squadra, tante persone che lavorano anche dietro le quinte… senza di loro non sarebbe stato lo stesso, non avremmo raggiunto questi risultati. Ognuno di noi ha un ruolo nel progetto” sottolinea Mitrano, e poi continua: “i guadagni si distribuiscono anche per tutti i territori limitrofi, ci tengo a sottolineare che non abbiamo limitazioni mentali e territoriali, per noi è un onore”.

Gaeta rinasce anche quest’anno con le Favole di Luce, progetto attraverso il quale la città riprende vita da ogni punto di vista, economico, turistico, sociale. “Mitrano è l’unico capace di farci vivere l’atmosfera del Natale quando ancora ci facciamo il bagno al mare. Tutto questo è sicuramente frutto della sua capacità creativa , ma anche del modello organizzativo a monte” Spiega Giovanni Acampora, presidente Confcommercio, e poi continua “Far conoscere il territorio è fondamentale, quando si parla di Gaeta, si parla di Golfo, con tutte le sue tradizioni”.

L’anno scorso sono arrivati in paese più di mille pullman, il turismo non ha più la stessa forte concentrazione campana, bensì i flussi arrivano anche da Abruzzo, Lazio, Toscana, e tante altre regioni italiane.

Destagionalizzazione. Le attività economiche e produttive che durano sempre più a lungo, un turismo che non finisca con il rientro dalle vacanze di agosto, ma che duri anche nei mesi più freddi. Favole di Luce ha permesso tutto ciò, sottolinea il commissario della camera di commercio Mauro Zappia, “ricordatevi che pubblico, è bello”.

Le iniziative elencate sono tante: un progetto per bed and breakfast sugli yacht, fino all’integrazione del turismo cinese, in particolare il sindaco ha già accennato ad un accordo con un paese di 11 milioni di abitanti, e tanti altri eventi come il villaggio di babbon atale che, grazie a Ipab, quest’anno sarà raddoppiato, e l’idea di un ostello per favorire il turismo dei più giovani.

Queste sono le iniziative che faranno rifiorire la città nei mesi più freddi: creare nuovo pil per tutto il territorio attraverso un turismo invernale.

“Il progetto non è rivolto solo al territorio circoscritto” spiega Sebastiano Marino del L’Arcolaio srl di Cassino, “è rivolto anche all’Italia come paese, e soprattutto all’estero, e secondo me è questa la via giusta. In due anni lo sviluppo è stato vertiginoso” conclude.

 

Proprio per favorire il turismo sostenibile, il Sindaco sarà invitato il 5 Dicembre all’Università di Ancona per esporre gli sviluppi del progetto. “Questi saranno i momenti che rappresenteranno la nostra storia, la storia della città di Gaeta, bisogna sempre lasciare traccia, presentare la storia della nostra città per non dimenticarla” continua il Sindaco, “vedere che anche i piccoli imprenditori iniziano ad aderire, iniziano a svegliarsi, è un traguardo, perché avere una classe imprenditoriale è una ricchezza per la città, è questo che dà energia al paese”.

La conferenza si conclude con la presentazione dell’App ufficiale Favole di Luce ideata da Mirko Di Ciaccio che farà da guida ai visitatori nei giorni degli eventi, e con la riproduzione dell’emozionante video mapping con le foto storiche di Gaeta. “Grazie a tutti, mi trasmettete la giusta energia per continuare, come dico sempre… lo faccio per la nostra città”, così conclude il Sindaco Mitrano.

di Claudia Manildo