Manovre nel porto di Gaeta, le precisazioni della società “Rimorchiatori Napoletani”

portoGaetaIn relazione ai recenti articoli apparsi su stampa locale e siti web, oltre che in servizi video sulla sicurezza delle manovre nel porto di Gaeta, giungono doverose alcune precisazioni e rettifiche sui fatti riferiti. Infatti nella realtà effettiva degli accadimenti non trova riscontro quanto essi hanno inteso evidenziare.

In seguito alle pressanti richieste della Capitaneria di Porto locale, dell’Autorità Portuale e degli operatori economici locali, la Rimorchiatori Napoletani, scrivente Società e concessionaria del servizio di rimorchio portuale, con notevoli sforzi di natura organizzativa ed economica a causa del modesto traffico marittimo locale che usa il servizio, ha dotato il Porto di Gaeta  di n. 2 rimorchiatori avanzati azimutali, sostituendo i precedenti mezzi ed assicurando, dal 1° febbraio scorso, la guardia permanente di un rimorchiatore (cioè 24 ore al giorno per 365 giorni, definito anche H24), dal regolamento fino ad allora operativa esclusivamente dalle ore 07.00 alle ore 15.00 di ogni giorno.

In precedenza, il servizio di assistenza alle petroliere avveniva esclusivamente dalle ore 15,00 alle ore 07.00 del giorno successivo, garantendo l’intervento del rimorchiatore di guardia presente in porto solo  in caso di emergenza.

E’ dunque di lapalissiana evidenza che l’assistenza oggi prevista in H24, salvo quanto disposto dall’art. 4 dell’Ordinanza della Capitaneria di Porto, rafforza notevolmente la presenza del rimorchiatore sottobordo delle petroliere operanti in Porto. Per ulteriori ed opportuni approfondimenti, invitiamo a leggere l’Ordinanza 75/2014 della Capitaneria di Porto che disciplina il servizio di rimorchio nel porto di Gaeta.

In aggiunta, indipendentemente dai benefici già illustrati, la rinnovata organizzazione del servizio di rimorchio scaturente dall’ordinanza succitata, definita dall’Autorità Marittima al termine di una approfondita istruttoria cui hanno preso parte l’utenza interessata e tutti i componenti dei Servizi Tecnico Nautici, ha consentito un incremento occupazionale nel Porto di Gaeta di ulteriori 6 lavoratori, che si aggiungono ai 12 già impiegati fino a tutto il 31 gennaio 2014 dalla scrivente Azienda. In tempi così difficili per l’economia ed il lavoro, tale notizia sicuramente oltre che positiva, davvero eccezionale, avrebbe meritato l’attenzione, che tuttavia con nostro rammarico non c’è stata, degli organi di stampa.

A tutela, infine, della correttezza ed onorabilità della scrivente Azienda, diffidiamo chiunque dallo strumentalizzare il provvedimento che si è stati costretti ad assumere nei confronti di un proprio dipendente per fatti esclusivamente di natura disciplinare di assoluta gravità.

Fonte: comunicato stampa Rimorchiatori Napoletani