Nas, tamponi rapidi a prezzi maggiorati. Due denunciati

0
68

Continua, instancabile, l’opera di contrasto dei Carabinieri del NAS, in prima fila nella lotta contro il COVID-19.

Il NAS di Latina, nel corso di una verifica nel sud pontino, presso alcuni laboratori autorizzati ad effettuare tamponi rapidi per la ricerca del virus, ha scoperto che i titolari di un centro per le analisi avevano prodotto delle autocertificazioni false. I due indagati, infatti, avevano dichiarato alla Regione Lazio di effettuare i propri test al prezzo calmierato di 22 euro, richiedendo invece agli utenti una tariffazione superiore.

Comunicato Stampa