contatore statistiche per siti
lunedì, 27 gennaio 2020

Pallamano, resa ad Appiano per la MFoods Carburex Gaeta

 

29 a 26 nell’ultima giornata del girone d’andata di Serie A1

 

Rammarico ed amarezza per la MFoods Carburex Gaeta che nell’ultima giornata del girone d’andata di Serie A1 frana 29-26 ad Appiano.

Festeggiano i leoni gialloblu di Gagovic dopo un match vibrante, equilibrato per 50 minuti e deciso negli ultimi dieci giri di lancette dal black out offensivo dei biancorossi, imprecisi al tiro, frenetici e nervosi tanto da sbagliare persino contropiedi e palleggi, e da qualche orrore arbitrale della coppia Amendolagine-Potenza apparsa decisamente inadeguata alla direzione di un match di tale rilievo.
A condurre al trionfo gli altoatesini sono i nuovi acquisti Arsenic e Semikov con quest’ultimo devastante nel finale ed autore delle due reti che hanno affondato la squadra tirrenica.
Tra i pontini ottimo Scavone tra i pali, 9 reti per Bliznov e 10 per Lombardi che resta in vetta alla Top 10 marcatori e stacca gli inseguitori.
Eppan sale ad 8 punti ed abbandona il terzetto che costituiva con Gaeta e Fondi. I rossoblu perdono di misura, ma in maniera rocambolesca con Siena, dietro anche Cologne e Trieste restano ferme al palo sconfitte da Bozen e Pressano. Sassari regola Fasano, mentre il match clou tra Cassano e Brixen se lo aggiudicano i lombardi, con gli altoatesini che vedono scappare il duo Siena-Conversano, con entrambe le squadre che si laureano campionesse d’inverno.
 
📝 LA CRONACA
Buono l’avvio della MFoods Carburex Gaeta che con Bliznov e Lombardi vola sul 2-0 dopo 3 minuti, ma nel giro di 40 secondi Eppan la pareggia con Oberrauch e Slijpcevic. Dopo un nuovo allungo sul 2-4 ed il conseguente aggancio dei locali, la partita procede punto a punto sino al 10-8 realizzato da Lang al 18′. Sarenac e Ponticella ristabiliscono la parità, poi sono ancora Bliznov e Lombardi a trascinare la MFoods Carburex Gaeta sul 12-14 al 28′. Una conclusione di Brantsch ed un sette metri di Semikov firmano il 14-14 con cui le squadre ritornano negli spogliatoi.
Nella ripresa sono i padroni di casa a dettare il gioco e, ad eccezione di un vantaggio sul 17-18, i gaetani non riusciranno mai a condurre la gara, fino al 50′ caratterizzata da una rete per parte.
È ancora un black out nei 10 minuti finali ed in questo caso un break di 4-2 a mandare fuori giri la compagine di Onelli. Gaeta sciupa troppi palloni in attacco, ma resta attaccata al match grazie a tre parate di Scavone. La gara prende una svolta negativa al 55′ sul 27-25: Gulam entra dall’ala, ma Wiedenhofer lo falcia ed il tentativo di tiro fallisce. Rigore e due minuti secondo il regolamento, ma non per Amendolagine e Potenza che invece decretano palla in favore di Eppan. Gulam esce zoppicante dal campo, sul capovolgimento di fronte Semikov insacca fulmineo il 28-25, mentre Sarenac colpisce la traversa. È ancora il russo a segnare e portare i leoni sul 29-25 ad un minuto dal termine, con Gaeta che nulla può se non arrotondare il punteggio con il contropiede di Viggiano che sulla sirena realizza il 29-26 finale.
 
⚽ IL TABELLINO
ASV EPPAN-MFOODS CARBUREX GAETA 29-25 (14-14 p.t.)
ASV EPPAN:Arsenic 6, Bortolot, Brantsch 3, Kerschbaumer, Lang 3, Morandell, Oberrauch, Pircher, Prentki, Raffl, Semikovic 9, Sepp, Slanzi, Slijpcevic 3, Unterhauser, Wiedenhofer. All. Gagovic.
MFOODS CARBUREX GAETA:Bliznov 9, Bottino, Cascone 1, Ciccolella, Gulam 1, Lombardi 10, Panzarini, Ponticella 1, Randes, Santinelli 1, Sarenac 2, Scavone, Uttaro, Viggiano 1. All. Onelli.
Arbitri: Amendolagine-Potenza.
 
🎙️ LA PAROLA AL PRESIDENTE ANTETOMASO
“Abbiamo giocato 50 minuti alla pari, mentre nel finale abbiamo sbagliato troppo. Dobbiamo imparare dalle sconfitte, cercando di fare meno errori e mantenendo la concentrazione, perché così non si portano punti a casa. Sia oggi che col Sassari ci è mancato qualcosa e siamo giunti annebbiati alla fase decisiva del match.
Oggi era un incontro da quattro punti, Eppan non è la squadra vista ad inizio campionato, ma si è rinforzata con due ottimi stranieri, è più quadrata e sabato infatti ha vinto anche con Pressano.
Dobbiamo recuperare bene la condizione di Bliznov e Sarenac, che ancora accusano quche disturbo fisico, e tenerli pronti per gennaio quando riprenderà il campionato.”
 
GLI ALTRI RISULTATI:
Fondi-Siena 27-28
Sassari-Fasano 37-32
Trieste-Pressano 18-21
Merano-Conversano 24-30
Cassano-Brixen 34-33
Cologne-Bozen 25-38