Priorità amministrative a otto mesi dal voto ribadite da “Promessa per Itri”

0
87

Con un comunicato reso pubblico nella giornata di venerdi, Promessa per Itri, che, nella recente consultazione amministrativa, ha sostenuto il dott. Giuseppe De Santis, nella corsa alla carica di sindaco di Itri, ha ribadito le priorità indicate nella campagna elettorale e delle quali non si intravvede, per ora, alcuna realizzazione. “Promessa per Itri, costituitasi per le elezioni amministrative del 3/4 ottobre 2021, composta da esponenti del PD, dei 5 Stelle, delle associazioni, con una forte identità di centro-sinistra e con un programma condiviso, -si legge nella nota- ribadisce l’impegno portato avanti nella campagna elettorale nei confronti degli elettori. Avevamo fissato 10 obiettivi per il bene del nostro paese che riguardavano la scuola (NO alla delocalizzazione della scuola in zona Rivoli e SÌ alla riprogettazione dell’odierna cittadella scolastica), il territorio, il lavoro, la cultura, i diritti e i bisogni dei cittadini (SÌ all’acqua quale bene comune pubblico essenziale e garantito per tutti), i giovani, le politiche sociali. Riteniamo che sia necessario continuare la nostra battaglia per quegli obiettivi, riconfermando l’alleanza tra esponenti del Pd, 5 Stelle e associazioni del territorio che è risultata vincente in tante realtà politiche italiane. La validità del progetto è stata confermata da un buon riscontro elettorale (1346 voti) che ha portato ben due consiglieri di opposizione (Giuseppe De Santis e Osvaldo Agresti, n.d.r.) all’interno del Consiglio Comunale. Intendiamo continuare le nostre battaglie con impegno, coerenza e rispetto per tutti quelli che si sono riconosciuti nel nostro programma. La nostra proposta non voleva essere solo una promessa in vista delle elezioni amministrative, ma è e sarà un’attenzione nel tempo alle criticità di questo territorio e alle necessità dei suoi abitanti. Promessa per Itri non perde quindi la sua identità di laboratorio politico progressista che, unendo varie anime e fedele al programma elettorale condiviso alle origini, perseguirà il dialogo e la collaborazione tra le parti da cui è costituita nel rispetto delle diverse appartenenze politiche, rispettando la fiducia dei cittadini che hanno sostenuto il progetto politico. Promessa per Itri continuerà a esistere e a lavorare –conclude il documento- per la cittadinanza, con l’obiettivo di unire i cittadini per il bene comune”.

Orazio Ruggieri