contatore statistiche per siti
lunedì, 24 febbraio 2020

Si tuffa in mare per sfuggire ai Carabinieri

 

 

In data 25 gennaio 2020, i Carabinieri della sezione radiomobile di Latina, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto in flagranza dei reati di ”traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale” una giovane di 32 anni.
Nella circostanza i militari, nel corso dell’esecuzione di un posto di controllo, notavano un’autovettura utilitaria che dopo aver oltrepassato il suddetto dispositivo, aumentava sensibilmente la velocità come a volersi allontanare velocemente. i Carabinieri quindi cercavano di raggiugere l’autovettura che improvvisamente rallentava l’andatura per consentire alla ragazza di scendere nei pressi della spiaggia per poi riprendere la marcia riuscendo a dileguarsi.
A questo punto la stessa cercava di sfuggire ai militari che nel frattempo, a piedi, si erano posti all’inseguimento e contestualmente si disfaceva di alcuni involucri, inizialmente sul tratto di spiaggia e poi in mare ove si tuffava. raggiunta in acqua la stessa opponeva resistenza al fine di sottrarsi al tentativo di bloccarla riuscendo però a disperdere dalla propria borsa oggetti vari ed altri involucri andati perduti.
Complessivamente sono stati recuperati:
n. 7 involucri contenenti complessivi 6 grammi di sostanza stupefacente tipo “cocaina”;
n. 1 involucro contenente 1,5 grammi di sostanza stupefacente tipo “cocaina”;
n. 1 involucro contenente 0,6 grammi di sostanza stupefacente tipo “eroina”.
La suddetta sostanza veniva sottoposta a sequestro mentre l’arrestata veniva condotta presso la propria abitazione in regine di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo previsto per lunedì 27 gennaio 2020.