Un nuovo asilo comunale per la città di Gaeta, arrivano i primi fondi del PNRR

0
139

Un nuovo asilo nido comunale, per una città sempre più attenta alle esigenze dei più piccoli e dei loro genitori. Grazie alle risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Istruzione per interventi rientranti nel piano per asili nido, scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia, nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Next Generation EU, è stato finanziato per 1.679.800,00 euro il progetto presentato dall’Amministrazione comunale riguardante la costruzione di un nuovo edificio da destinare alla formazione dei piccini da 0 a 2 anni.

L’obiettivo è di consentire il miglioramento dell’offerta educativa sin dalla prima infanzia, offrendo un concreto aiuto alle famiglie e incoraggiando la partecipazione delle donne al mercato del lavoro e la conciliazione tra vita familiare e professionale.

La struttura sarà ubicata nel quartiere di Calegna, su area di proprietà comunale, completando così un polo didattico già presente, che parte dalla scuola dell’infanzia fino ad arrivare alla secondaria di secondo grado, e incrementando il servizio in termini di posti attivabili che andranno ad affiancarsi a quelli del nido di via Amalfi, che da solo non riusciva a soddisfare le richieste della cittadinanza.

«Una città attenta ai bambini – ha commentato il Sindaco Cristian Leccese – è una città che si proietta nel futuro. I cambiamenti della nostra società, la trasformazione digitale e le innovazioni nel campo della didattica impongono un cambio di passo in favore del mondo dei più piccoli. Anche questo concorre nello scegliere Gaeta come città da vivere e luogo ideale in cui far crescere i nostri figli, donne e uomini del futuro. Iniziamo, quindi dalla costruzione del nuovo asilo comunale, una struttura moderna che deve essere realizzata per soddisfare tutte le nuove esigenze di comfort dei suoi giovani fruitori. Aver ricevuto questo finanziamento testimonia la bontà del lavoro svolto precedentemente dall’Amministrazione Mitrano e dall’allora Assessore alla Pubblica istruzione e asilo nido, Gianna Conte, che ha curato la presentazione del progetto. Un lavoro che oggi, all’insegna della continuità, proseguirà, trovando compimento e realizzazione. Il nostro obiettivo – prosegue il Primo cittadino – è di puntare al miglioramento dell’offerta educativa nella fascia d’età da 0 a 2 anni, aumentando la disponibilità di posti che ormai la sola struttura di via Amalfi non riusciva più a soddisfare. In questo modo, potremo offrire un aiuto concreto e tangibile anche alle famiglie, e soprattutto daremo la possibilità alle donne di conciliare più agevolmente vita familiare e professionale. Un altro piccolo grande passo per accrescere la qualità della vita di tutti i gaetani, per rendere Gaeta una Città da vivere, una Città dei bambini!».