‘Anni 2000’, domiciliari per Alessandro Forcina

0
665

Dopo Marica Messore ed Eduardo Parente torna a casa anche Alessandro Forcina.
Il Tribunale del Riesame di Roma, infatti, ha sciolto la riserva e accolto l’istanza della difesa da parte dell’Avv. Pasquale Cardillo Cupo concedendo al giovane minturnese – catturato in Germania dalle forze speciali tedesche su richiesta di mandato di arresto europeo della DDA di Roma – gli arresti domiciliari presso l’abitazione familiare nel sud pontino.

Il Riesame ha altresì annullato per il Forcina il capo relativo all’attività di spaccio, confermando l’incendio, il danneggiamento, gli spari e il porto di arma da fuoco, aggravati dal metodo mafioso, verso le imprese che non volevano sottostare alle richieste del clan.