Vaccino anti Covid-19, Mitrano: “Occorre un piano chiaro e celere”

0
595

“Aderiamo con convinzione e fiducia all’imponente campagna di vaccinazione per fronteggiare con determinazione l’emergenza sanitaria”. Così il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano il quale, con cauto ottimismo seppur consapevoli che ci vorrà ancora del tempo per archiviare definitivamente la pandemia, ribadisce nuovamente l’importanza di sottoporsi al vaccino finalizzato a prevenire la malattia da Covid-19. “Un richiamo al senso di responsabilità – prosegue Mitrano – giunge dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che in un passaggio del suo discorso di fine anno ha sottolineato come la scienza ci offre l’arma più forte prevalendo su ignoranza e pregiudizi. Adesso spetta a tutti noi fare la propria parte per bloccare la diffusione di un’epidemia che sembra inarrestabile. Purtroppo l’inizio della campagna di vaccinazione in Italia si è contraddistinta per una partenza rallentata e farraginosa dovuta alla carenza di personale sanitario e di siringhe di precisione. Auspichiamo – aggiunge Mitrano – che il piano di somministrazione del vaccino superi questa fase di stallo imbarazzante e preoccupante, consentendo quanto prima, soprattutto ad operatori sanitari ed anziani, di poter sviluppare attraverso le iniezioni la produzione di anticorpi specifici contro il Covid-19. La nostra Amministrazione comunale – prosegue il Sindaco di Gaeta – si è sempre attivata e prodigata a sostenere tutte quelle iniziative finalizzate alla tutela e salvaguardia della salute pubblica (come la recente campagna di sensibilizzazione per la vaccinazione antinfluenzale) ed oggi, sulla scia del messaggio del Capo dello Stato ed incoraggiamento della Comunità scientifica internazionale, invitiamo tutti i nostri concittadini a sottoporsi al vaccino anti Covid-19 per liberarci dalla paura e tornare ad una vita normale. Non vediamo il vaccino come un obbligo o una limitazione dei nostri diritti bensì quale strumento utile ed efficace per proteggere noi stessi ed il prossimo. In questi mesi abbiamo vissuto momenti drammatici con misure che hanno richiesto l’impegno ed il sacrificio di tutti noi e che potevano apparire anche come una limitazione alle nostre libertà ma necessaria per la salvaguardia della salute pubblica. Pertanto – conclude Mitrano – sottoporsi al vaccino, in questo momento delicato e cruciale per sconfiggere il Covid-19, rappresenta un grande gesto di amore e responsabilità al quale nessuno deve venir meno ed una forma di rispetto nei confronti delle tante vittime del virus”.