contatore statistiche per siti
sabato, 7 dicembre 2019

Castelforte, reading letterario su impresa culturale in rosa

 

 

“Essere donna è un’impresa…un’impresa di cultura!”. Questo il titolo dell’incontro in programma lunedì 25 novembre presso l’Istituto Omnicomprensivo di Castelforte. Ospiti della scuola e del Comune di Castelforte, due imprenditrici del Golfo di Gaeta: Milena Mannucci, Fondatrice del Polo culturale Caieta, un punto di riferimento per i servizi culturali nel territorio del basso Lazio e Valentina Di Milla, Amministratore delegato della società di consulenza aziendale Ralian Research & Consultancy ed International partner del World Business Angels Investment Forum (WBAF), Global Women Leades Committee. 

L’incontro, legato alla ricorrenza della Giornata contro la violenza sulle donne, è fortemente voluto dal Sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo e dalla delegata alle Pari Opportunità, Marialuisa Simeone. Nel corso dell’incontro gli studenti dialogheranno con le ospiti, soffermandosi sulla tematica dell’impresa femminile come azione concreta e resiliente rispetto ad una cultura non inclusiva delle donne nel mondo del lavoro e come nuova frontiera dell’impresa creativa e culturale che rappresenta il futuro dell’economia in Italia.

Percorrendo nuove strade, usando linguaggi capaci di arrivare alle nuove generazioni è possibile creare un’occasione per ridisegnare la presenza femminile nella società odierna. Questa giornata deve segnare una inversione di tendenza e mostrare attraverso l’esempio che cambiare cultura è possibile”, spiega Marialuisa Simeone. Per Valentina Di Milla “ Poter parlare alle ragazze ed ai ragazzi che ben presto si affacceranno al mondo dell’università e del lavoro è sempre motivo di sprone. Sono loro il nostro futuro e ciò che gli lasciamo sarà ciò che raccoglieremo. La diversità di genere in un’impresa è in grado, dati alla mano, di generare un incremento di produttività, di incrementare la redditività di un’azienda. WBAF lavora proprio per l’inclusione femminile nel sistema economico per fare sì che esso sia sempre più sostenibile, inclusivo, equo e smart”.

Racconterà la nascita del Polo culturale Caieta Milena Mannucci, alla guida di un centro di servizi culturali nella città di Gaeta: “ Il nostro paese, l’Italia, e il sud pontino in particolare sono un terreno fertile per la nascita di imprese culturali. Ogni centimetro della nostra terra trasuda cultura e bellezza. La sfida del futuro è andare oltre la logica dell’evento e trasformare i progetti culturali in imprese con basi solide e una chiara strategia di sviluppo”. L’incontro sarà arricchito dalle letture degli studenti.