contatore statistiche per siti
domenica, 20 ottobre 2019

Costruire in legno salvaguardando ambiente e portafogli

 

I consigli dell’esperto

 

Di solito, quando si parla di costruzioni in legno, si pensa a edifici leggeri, destinati a durare poco e soggetti per di più ad attacchi di agenti atmosferici, muffe e fuoco.

In realtà il legno è il materiale da costruzione ideale per realizzare abitazioni sicure e durevoli negli anni, salvaguardando l’ambiente e il portafogli.

Esperto in materia è lo Studio Tecnico Conte, con sede a Itri. Così il geometra Antonio Conte: “Il tema è di estremo interesse, e potrebbe rappresentare una piccola rivoluzione nel settore della edilizia per realizzare, con tempi e costi certi, edifici ecoefficienti, sicuri e confortevoli. Inoltre questo modo di costruire può rappresentare un volano importante per una ripresa che va nella direzione giusta, quella di costruire, per noi e per le future generazioni, un futuro sostenibile“. 

Di seguito vi riportiamo una serie di buoni motivi per convincervi:

1 – Durevolezza

Il concetto di durabilità di una struttura in legno è strettamente legato al principio di manutenzione, anche minimo, che qualsiasi tipo di costruzione necessita.

Importante, quindi, assicurare la naturale traspirabilità del materiale, aumentarne la resistenza all’umidità e prevenire la formazione di muffe e muschi.

2 – Libertà progettuale

Costruire in legno equivale a realizzare costruzioni leggere e snelle; una struttura più leggera, con spessore delle pareti ridotto, dà al progettista grande libertà progettuale.

Le case in legno possono avere un design raffinato e prevedere ampi spazi, grazie alla libertà compositiva che il legno dà. I pregi di questo materiale hanno fatto sì che, oggi, molti architetti di fama mondiale prediligano il legno sia per il suo pregio architettonico sia per le sue qualità costruttive.

Il legno è il materiale adatto a costruzioni multi piano; con una corretta progettazione non si hanno limiti nella costruzione. Il legno permette di realizzare qualunque tipo di progetto: dagli edifici più classici a quelli contemporanei.

 3 – Solidità

Le case in legno hanno caratteristiche di durata, stabilità, solidità e abitabilità migliori delle case in mattoni e cemento.

Può sembrare paradossale, ma una casa in legno è più sicura anche in caso di incendio. Il legno mantiene le proprie caratteristiche strutturali anche ad alte temperature, in quanto la sua autocombustione avviene a 300° C, mentre la deformazione dell’acciaio e il rischio di crolli in una struttura di cemento armato si hanno già a 200°C.

In caso di incendio, il legno si carbonizza in superficie proteggendo la sua struttura interna, si crea così uno strato protettivo sulla struttura che rallenta la velocità della fiamma, fungendo da isolante e preservando la staticità, che non viene compromessa. Una casa in legno non collassa ma, al contrario, mantiene inalterata struttura e portata per un tempo garantito.

Nulla è più solido di una casa in legno!

4 – Rapidità di esecuzione

Realizzate direttamente all’interno dello stabilimento aziendale, le nostre strutture in legno hanno tempi di costruzione, montaggio e consegna ridotti rispetto alle tradizionali costruzioni in calcestruzzo, qualsiasi sia la stagione.

Inoltre, rispetto ad altri materiali, al legno non occorrono tempi per il disarmo e per l’asciugatura, tutto a vantaggio dei tempi e della qualità delle lavorazioni.

Ovviamente i tempi di costruzione di una casa in legno variano a seconda della tipologia e della complessità del progetto, nonchè dalle dimensioni; in ogni caso, noi di Area Legno, assicuriamo tempi di realizzazione competitivi. In media stimiamo che, per una casa in legno monofamiliare di circa 150 mq, impieghiamo circa 60 giorni per la progettazione, 30 giorni per la produzione e 45 giorni per la posa in opera.

Oggi, abitare una casa in legno è una scelta conveniente!

5 – Sostenibilità

Erroneamente si pensa che costruire case in legno danneggi l’ambiente, in realtà è il miglior modo per rispettare la natura.

Innanzitutto, il legno è un materiale ecologico e naturale; quasi tutti i materiali dell’edilizia tradizionale necessitano di energia per la loro fabbricazione, mentre il legno è la materia prima rinnovabile per eccellenza, non richiede dispendio di energia per la sua realizzazione, all’infuori di acqua e sole necessari alla sua crescita.

Inoltre, il legno è un ottimo isolante; le caratteristiche del legno consentono di trattenere e rilasciare il calore, ciò si traduce in un risparmio energetico che può variare dal 15% al 35-40% rispetto una casa in muratura, il tutto a vantaggio dell’ambiente.

Il legno è una materia prima naturale e rinnovabile che contribuisce alla produzione di ossigeno e alla riduzione della CO2 presente nell’atmosfera. Alla fine del suo ciclo di vita si trasforma in energia o semplicemente riciclato

6 – Sicurezza sismica

Test sismici hanno dimostrato che il legno è il materiale da costruzione perfetto per edificare case e strutture in luoghi altamente sismici perché:

  • il legno è un materiale duttile;
  • il legno è un materiale leggero;
  • il legno è un materiale resistente.

Le caratteristiche di leggerezza e resistenza rendono le strutture in legno elastiche e adatte ad affrontare eventi sismici, riescono infatti ad assorbirne meglio le scosse, limitando così le lesioni alla struttura.

Il legno, inoltre, è un materiale molto più duttile rispetto al cemento, di conseguenza è in grado di dissipare in modo più efficace le sollecitazioni derivanti dalle scosse sismiche.

Le strutture in legno resistono meglio al sisma, ma per la loro caratteristica di duttilità hanno il grande vantaggio di non subire fessurazioni importanti.

7 – Alte prestazioni energetiche

Il legno è un ottimo materiale isolante che ci permette, insieme agli elevati spessori di isolamenti e all’eliminazione dei ponti termici, di ottenere alte prestazioni energetiche risparmiando quindi sui costi di riscaldamento e raffrescamento della nostra casa.

 8 – Resistenza al fuoco 

Grazie alla carbonatazione il pannello x-lam, in caso di incendio, non fa fiamma ma si consuma lentamente.

Il tempo che serve a consumare un pannello x-lam di 10 cm di spessore è più lungo rispetto al tempo che serve per raggiungere la temperatura di esplosione del mattone e di fusione dei ferri del cemento armato. I danni strutturali sono più facilmente ripristinabili.