Intrapreso il nono anno nelle vesti di primo cittadino, è tempo di bilanci per Cosmo Mitrano, a capo dell’amministrazione comunale di Gaeta dal maggio del 2012 e riconfermato nelle elezioni del 2017.
Custode della bussola che ha cambiato culturalmente la città, il Sindaco analizza il proprio operato.
Decoro urbano, istituzioni scolastiche, sicurezza e pulizia della città: questi i pilastri fondamentali del programma che ha condotto Gaeta verso una maggiore caratterizzazione e vocazione turistica.
Tra le grandi conquiste da riconoscere all’amministrazione Mitrano, vi è senza dubbio l’acquisizione di diritto al patrimonio disponibile del comune dell’area ex-AVIR, che ha posto fine ad una questione da troppo tempo irrisolta.
Tra i progetti invece, ancora irrealizzati, il Sindaco annovera la non pedonalizzazione del quartiere di Gaeta Medievale, la zona che più di tutte soffoca per l’invasione delle auto nei periodi caldi del turismo.
Per sovvertire al problema, vi è in programma la costruzione di un parcheggio dalla capienza di 200 posti, in Piazza Risorgimento, che il primo cittadino ha a cuore di realizzare prima del termine del suo mandato.
Tuttavia, il Sindaco riconosce l’importante ruolo che dovrà ricoprire il suo successore per dare continuità amministrativa al percorso tracciato.
In conclusione, Cosmo Mitrano ha rivelato il suo sogno nel cassetto: “continuare a lavorare per i nostri territori, sotto altre vesti, in altri luoghi”. Il suo auspicio è quello di proiettare il Golfo tutto su un palcoscenico nazionale ed internazionale.

di Maria Concetta Valente