contatore statistiche per siti
domenica, 21 aprile 2019

Gaeta, ritorna la “Sacra Rappresentazione della vita, passione e morte di Gesù di Nazaret”!

 

 

Al via la “Sacra Rappresentazione della vita, passione e morte di Gesù di Nazaret.

L’evento, molto sentito dalla città di Gaeta e ben accolto dai molti turisti presenti sul territorio in questo periodo, giunto alla sua 42° edizione, ritorna anche quest’anno presso gli Spaltoni di Monte Orlando, sabato 13 aprile, alle ore 19:45.

Il tutto organizzato dall’associazione Antares e coordinato dalla regia di Nicola Di Tucci, mentre il sottofondo musicale è a cura del Maestro Umberto Scipione.

Il consueto scenario scelto per la manifestazione è un vasto spazio aperto, alle pendici del sopracitato monte, dove con professionalità e semplicità, viene allestito un frammento dell’antica Gerusalemme: il Sinedrio, il Pretorio di Pilato, l’Orto degli Ulivi, il Cenacolo ed il Monte Calvario.

Momento, questo, molto apprezzato anche dall’Arcivescovo Mons. Luigi Vari che afferma: “Ringrazio gli organizzatori della Sacra Rappresentazione della Vita, Passione e Morte di Gesù giunta, quest’anno alla sua 42° edizione, gli attori per la dedizione e per l’impegno profuso e tutti coloro che dietro le quinte offrono nel silenzio il loro prezioso contributo per la buona riuscita della manifestazione. La Pasqua per noi è l’occasione per risorgere a vita nuova con Cristo, per “passare oltre”.

L’Avvenimento segna un tempo importante per i cristiani, ovvero la Pasqua, quando Gesù compie un grande gesto d’amore, verso il suo popolo, la quale comprensione possiamo trovarla in una frase di Papa Francesco: “Il crocifisso è il segno dell’amore di Dio, che in Gesù ha dato la vita per noi”.

Gabriella Gelso