Si era aperto esattamente un anno fa, il 24 giugno 2016 il Cantiere per lo smantellamento di una parte del deposito ENI di Gaeta, opera finalizzati alla bonifica ed al nuovo sviluppo dell’area.

Il sindaco Mitrano, all’inizio dei lavori, espresse la netta volontà di dar vita ad un serio percorso di riqualificazione urbana dell’area in questione, la piana di Arzano infatti doveva essere un polo industriale ben strutturati secondo quanto presvisto dal Piano Regolatore Generale stilato nel 1973: Sviluppo mai avvenuto nella citta.

Da allora quindi, ruspe e bonifiche, stanno pian piano, restituendo alla città un pezzo della sua storia, che con interventi più oculati potrebbe portare alla delocalizzazione di alcuni impianti sportivi, dando così maggiore performance turistica ad un quartiere come quello di Serapo.