contatore statistiche per siti
mercoledì, 22 gennaio 2020

GiochiAMO a Gaeta, un’opportunità di conoscenza per i ragazzi

 

 

Nell’ambito delle iniziative di “Favole di Luce” le luminarie di Gaeta, sono in programma diversi appuntamenti culturali che si terranno presso il “PalaGeberit” la tensostruttura realizzata ad hoc nei pressi dell’Istituto “Virgilio” in piazza Mons. Di Liegro. Sabato 7 dicembre, il gruppo di ricerca “Promozione e prevenzione” del Dipartimento di Sanità pubblica e malattie infettive dell’Università “Sapienza do Roma” presenta “GiochiAMO”, un modello innovativo di promozione della salute nella scuola primaria che si basa sulla trasmissione di conoscenze e l’apprendimento attivo tramite l’utilizzo del gioco.

La presentazione del progetto a Gaeta vede la perfetta sintonia tra Comune di Gaeta – Assessorato alla Pubblica istruzione, l’Università Sapienza di Roma, Italia Nostra Onlus e Associazione Italiana di Cultura Classica affiliata all’Unesco. Sabato mattina 7 dicembre con inizio alle ore 10.30 sarà presentato il progetto rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Lo scopo è quello di insegnare a mangiare correttamente, fare attività fisica ed evitare comportamenti nocivi (tra i quali fumo e alcol), oltre a favorire una buona salute psichica e sociale, creando un contesto in cui viene facilitato il confronto, la socialità e l’apprendimento attivo. “GiochiAMO” ha raggiunto questi obiettivi affrontando tali argomenti nelle classi dalla seconda alla quinta elementare e nelle prime due classi di scuola media.

Per determinare un cambiamento nei comportamenti, la tradizionale trasmissione di conoscenze è stata supportata dal gioco, strumento di crescita e di interazione con un promettente valore educativo e pedagogico. Sfruttandone la natura aggregativa e creativa, il progetto ha inserito nel programma didattico alcune attività ludiche come i giochi di carte, da tavolo e di movimento. “GiochiAMO”, è un progetto coordinato dal Professore Giuseppe La Torre è stato giudicato efficace, trasferibile e sostenibile e quindi riconosciuto come “buona pratica” dalla banca dati online di progetti e interventi di prevenzione e promozione della salute.

Importante la disponibilità del dirigente scolastico Maria Rosaria Macera. Oltre al progetto il meeting si intratterrà con una relazione del Dott. Marcello Rosario Caliman sulla gastronomia gaetana, che è nota in tutto il mondo e che ha da sempre le sue radici nel mare. Le considerazioni finali a cura di Isabella Quaranta presidente del Lions Club di Formia e dirigente di Italia Nostra. Conclusioni a cura dell’Assessore Lucia Maltempo.

Stampa