contatore statistiche per siti
martedì, 19 novembre 2019

Guardie ambientali a Gaeta: pubblicato il bando

 

 

Pubblicato il bando per la selezione di ispettori ambientali volontari comunali. La guardia ambientale si identifica “nella figura del volontario”, che svolge attività informative ed educative ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata, in materia di tutela ambientale e decoro cittadino.

“Una figura – spiega il Sindaco Cosmo Mitrano – che svolge anche un’importante azione di sensibilizzazione ed un’opera di prevenzione nei confronti degli utenti che, con comportamenti irrispettosi del vivere civile, arrecano danno all’ambiente, all’immagine e al decoro della città. Noi abbiamo a cuore la tutela del verde pubblico ed il decoro urbano e le guardie ambientali andranno a rafforzare un’azione finalizzata al controllo del territorio svolgendo funzioni di vigilanza, controllo ed accertamento con potestà sanzionatoria per le violazione dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali relative, in via principale, al deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti, utilizzo degli spazi pubblici soprattutto parchi e giardini. In questi anni – prosegue il primo cittadino – abbiamo investito risorse e programmate diverse azioni finalizzate alla tutela ambientale e valorizzazione turistica della nostra città”.

Il servizio di vigilanza è esteso esclusivamente all’intero territorio comunale e costituisce un servizio a carattere volontario non retribuito, che non da luogo ad alcun rapporto di lavoro con l’Ente. Gli ispettori ambientali volontari comunali svolgono, nei limiti delle competenze loro attribuite dal provvedimento di nomina rilasciato dal comune, le funzioni ed i compiti previsti dalla vigente legislazione; attività informative ed educative ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento e smaltimento dei rifiuti; prevenzione nei confronti di quegli utenti che, con comportamenti irrispettosi del vivere civile, arrecano danno all’ambiente, all’immagine e al decoro della città; funzioni di vigilanza e di controllo per le violazioni delle vigenti disposizioni di legge sull’ambiente, dei regolamenti comunali e delle ordinanze relative al deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti. Coloro che vogliono ottenere la nomina di ispettore ambientale volontario comunale devono possedere i seguenti requisiti: essere cittadino italiano o appartenente ad uno dei paesi della comunità europea; aver raggiunto la maggiore età e non aver superato 67 anni compiuti; essere in possesso del titolo di studio di scuola secondaria di secondo grado; godere dei diritti civili e politici; di non aver subito condanna, anche non definitiva, a pena detentiva per delitto non colposo e di non essere stato sottoposto a misura di prevenzione; di non aver subito condanna penale anche non definitiva, o sanzione amministrativa per violazioni della normativa con finalità di salvaguardia del patrimonio storico, culturale, ambientale e naturalistico e relative all’attività faunistico venatoria ed ittica; essere in possesso dell’idoneità allo svolgimento della attività di volontario ambientale accertata dal medico competente; conoscere il territorio del Comune di Gaeta; essere residente a Gaeta da almeno 3 anni; autorizzare al trattamento dei propri dati personali ai sensi delle disposizioni di cui ali’art.13 del d.lgs. 196/2003 e all’art. 13 gdpr 679/16.

Un’apposita commissione nominata dal dirigente competente farà l’ammissione amministrativa delle domande, valutando i requisiti richiesti. L’esclusione dei candidati per difetto dei requisiti verrà disposta con provvedimento motivato. L’elenco dei selezionati sarà pubblicato sul sito istituzionale del comune di Gaeta. Al corso saranno ammessi fino ad un massimo di n. 70 partecipanti selezionati secondo il criterio cronologico di arrivo delle domande al Comune di Gaeta. A tal fine farà fede il numero di protocollo in entrata delle istanze pervenute. Le domande d’iscrizione pervenute, comunque ritenute idonee al corso, formeranno una graduatoria a disposizione, sia in previsione di futuri corsi di formazione sia ai fini di eventuali sostituzioni. L’inserimento nella graduatoria finale di merito e l’attività di ispettore ambientale comunale volontario non costituisce e non dà diritto ad alcun rapporto di lavoro con l’Ente, in quanto il servizio ha carattere volontario e gratuito. L’Amministrazione comunale a propria discrezione potrà riconoscere un rimborso delle spese sostenute per l’espletamento delle funzioni.

Le domande di iscrizione possono essere presentate entro e non oltre il giorno 10 ottobre 2019 e dovranno essere
compilate utilizzando l’apposito modulo di iscrizione reperibile sul sito web del Comune di Gaeta.

Le domande potranno essere: recapitate a mano presso il comune di Gaeta – Piazza XIX Maggio in busta chiusa con indicazione sul retro della busta “domanda di partecipazione avviso pubblico per la selezione di aspiranti ispettori ambientali volontari comunali”; spedite allo stesso indirizzo con busta raccomandata a/r, con indicazione sul retro della busta “domanda di partecipazione avviso pubblico per la selezione di aspiranti ispettori ambientali volontari comunali”; inviate via pec al  seguente     indirizzo protocollo@pec.comune.Gaeta.lt.it

Nell’oggetto occorre riportare la dicitura “Domanda di partecipazione avviso pubblico per la selezione di aspiranti ispettori ambientali volontari comunali”, gli ispettori dovranno inoltre dichiarare esplicitamente, a pena di inammissibilità, di impegnarsi ad assicurare, una volta conseguito il decreto di ispettore ambientale volontario comunale, almeno venti ore mensili di attività di volontariato a favore dell’ente, secondo le disposizioni impartite dal dirigente. Alla domanda di partecipazione andranno allegati i seguenti documenti: copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità; curriculum vitae contenente dichiarazioni formalmente documentabili.