contatore statistiche per siti
lunedì, 20 agosto 2018

Incontro tra il Commissario Straordinario di Formia e Acqualatina sullo stato dei lavori

 

 

Proseguono i lavori di risanamento reti, già recuperati circa 10 litri al secondo.

Tutte le azioni previste su Formia sono attualmente in corso, con il rispetto dei tempi pianificati. 

Nella giornata di martedì, i tecnici di Acqualatina si sono recati presso il Comune di Formia, su richiesta del Commissario Straordinario, Maurizio Valiante, al fine di fornire aggiornamenti sui lavori di risanamento delle reti in corso nel territorio comunale.

In apertura di lavori si è dato atto dei risultati ottenuti da questa prima tranche di interventi, che ha riguardato la zona di Via della Conca. Risultati che fanno ben sperare, in quanto sono stati già recuperati circa 10 litri al secondo, a fronte dei circa 12 litri al secondo previsti entro l’estate. In totale, il progetto prevede un recupero stimato di cica 60 litri al secondo.

Il Commissario ha poi chiesto notizie puntuali sui prossimi passi.

Acqualatina ha confermato quanto già previsto nel piano di lavoro presentato: gli interventi proseguiranno ora in maniera sistemica sulle zone centrali di Via Lavanga e Via Vitruvio, nonché sulle aree periferiche di Via Pientime, Via Acquarola e Via Farano.

Il Commissario Valiante, confermando che l’interesse primario è certamente il recupero della portata di rete e la garanzia del servizio, ha chiesto ai tecnici di limitare i disagi all’indispensabile, prestando particolare attenzione all’impatto che i nuovi lavori avranno sulla cittadinanza, soprattutto in vista delle feste patronali e dell’imminente stagione estiva.

I tecnici del Gestore, dal canto loro, confermando l’impegno in tal senso, hanno ricordato che le opere verranno effettuate con l’ausilio di tecnologie di ultima generazione che non richiedono scavi (no-dig), già utilizzate con successo in altre aree dell’Ato4. In questo modo si garantirà una riduzione dell’impatto sulla viabilità, nonché una diminuzione dei costi e dei tempi di intervento.

Il Commissario ha poi colto l’occasione per chiedere avanzamenti anche sugli studi in corso presso il serbatoio Sant’Antonio, dove i tecnici Acqualatina sono al lavoro per l’individuazione di eventuali perdite.

I rappresentanti del gestore hanno fatto presente che, poiché le ricerche effettuate con mezzi tradizionali non hanno rilevato alcuna perdita, per ottemperare alle richieste del Comune, Acqualatina procederà, nella prima decade di maggio, con rilievi fotografici tramite una termocamera installata su un elicottero, per la scansione termica dell’intera area.

In conclusione di lavori, è stato fatto un punto riassuntivo anche sugli interventi in corso nell’area “25 ponti”, per il contrasto alla siccità. Acqualatina ha fatto presente che i lavori proseguono come da programma: sono attualmente in corso le opere di perforazione del secondo pozzo ed è in fase conclusiva l’iter di approvazione per la realizzazione degli altri pozzi previsti.