contatore statistiche per siti
lunedì, 19 agosto 2019

Istituto Pollione, Lega Formia: “Nessuno pensi di spostare la scuola dal quartiere di Mola!”

 

 

L’ubicazione dell’Istituto Comprensivo Vitruvio Pollione di Formia preoccupa anche il Coordinamento Lega di Formia, che innanzitutto esprime disappunto per aver appreso la notizia della riunione, che si é svolta nei giorni scorsi, presso il Comune di Formia, solo attraverso i genitori preoccupati.

Questi non riescono a comprendere come mai la sede in questione debba essere abbattuta senza che sia configurata la costruzione preliminare della nuova, secondo i parametri di territorio nel contesto dove già incide ed è di rispondenza ai bisogni e alle richieste di genitori, docenti, personale ATA. È fuorviante e pericoloso che ci sia una incertezza data dall’assenza di conoscenza del progetto di individuazione di aree specifiche di contesto e della nuova costruzione. Così rischiamo solo di perdere il finanziamento.

Il coordinamento Lega di Formia ritiene inopportuno la possibilità che l’Istituto venga decentrato in Via Rotabile a Maranola, perché comporterebbe notevoli disagi logistici e inoltre una tale dislocazione si rifletterebbe anche sulle risorse, in quanto ci sarebbe un decremento delle iscrizioni.

“Se qualche consigliere di maggioranza presente alla riunione pensa che 430 iscritti sono uguali a 350 dimostra chiaramente che l’amministrazione naviga a vista e soprattutto che l’incertezza del sito potrebbe provocare riduzioni degli iscritti che si rifletterebbe in minori insegnanti, minore personale Ata e minori risorse economiche per la scuola, quando si dice oltre il danno la beffa.

Vale la pena ricordare che l’IC Vitruvio pollione è un istituto di eccellenza anche per i riconoscimenti ricevuti a vari livelli tra cui il Presidente della Repubblica ed il MIUR.

Immaginate se tutti gli iscritti (per la maggioranza di Formia centro) oggi alla Pollione debbano spostarsi in auto verso Maranola che ulteriore confusione provocherebbe ala gia noto traffico mattutino, e poi in questa presunta area ci sono già dei servizi? La Regione Lazio autorizzerebbe tale spostamento? L’amministrazione la smetta di nascondersi dietro pareri tecnici e ci dica quale è la sua scelta politica sull’ubicazione! Si politica perche è di questo che dovremmo occuparci noi consiglieri non di certo del pagamento delle fatture …”

La Lega di Formia, a questo punto, chiede che sia urgentemente convocata la commissione Lavori Pubblici, la sede più opportuna dove possono discuterne tutti e non solo i consiglieri di maggioranza. Ricordiamo ancora quando la Villa ed i suoi attuali sodali si lamentavano nel passato di tali sistemi che a quanto pare sembrano essere ancora attualissimi…

“Si vuol far finta di dar vita ad una discussione partecipata sulla questione quando poi non si fa nelle sedi dovute e non si risponde per iscritto alle richieste (di maggio ben 2 mesi fa) di un intero consiglio d’istituto. Ma anche su questo siamo abituati, attendiamo risposte scritte da mesi alla faccia della tanto proclamata trasparenza … solo di facciata!”

Coordinamento Lega Formia