contatore statistiche per siti
domenica, 17 dicembre 2017

LADRI DI APPARTAMENTO E SICUREZZA: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DEL MEET UP FORMIA 5 STELLE

 

 

“Quella che il territorio del sud pontino sta vivendo è una vera e propria emergenza “. E’ quanto sostengono gli attivisti del meetup 5 Stelle di Formia che riflettendo sull’impennata senza precedenti di furti e reati contro il patrimonio verificatisi in quest’ultimo periodo, hanno immediatamente interessato i portavoce 5 Stelle in Parlamento con una interrogazione a risposta scritta per chiedere al ministro Minniti, massimo organo istituzionale in tema di sicurezza e criminalità, un intervento affinché invii con urgenza uomini e mezzi per garantire l’incolumità dei cittadini.

La nostra preoccupazione – sottolineano gli attivisti formiani -, è che il fenomeno possa perdurare e dare inizio ad una escalation incontrollabile, soprattutto da parte di cittadini giustamente esasperati ed impauriti, cosi come è successo nella notte tra il 25 e il 26 novembre scorsi nel territorio di Santi Cosma e Damino quando si è rischiato il linciaggio di alcuni presunti ladri che nella maggior parte dei casi trovano un’agevole fuga verso la vicina Campania”.

Aggiungono dal meetup 5 Stelle : “Dopo i numerosi appelli diretti sia alle istituzioni che agli organi investigativi, sollecitati anche dall’associazione Antimafia Antonino Caponnetto per un intervento urgente in tema di criminalità organizzata, non appare più possibile posticipare o nascondere sotto il tappeto i problemi cronici di questi territori.

Nella situazione attuale è oltremodo necessario che i cittadini riprendano fiducia nello Stato e nelle istituzioni, la cui presenza è scarsamente percepita tra le popolazioni tanto da averli fatti ricorrere alle cosiddette “ronde”, e questo può avvenire soltanto con una maggiore presenza di forze investigative e operative sul territorio”. Di seguito l’interrogazione parlamentare.

Il tavolo di lavoro “Legalità e Sicurezza ”

————————————————–

DI SEGUITO LA BOZZA DELLL’INTERROGAZIONE.

Al ministro dell’interno, PER SAPERE PREMESSO CHE:

– Si sono verificati a partire dalla fine del periodo estivo, su tutto il sud pontino e in particolare nei comuni di Castelforte, Santi Cosma e Damiano, Minturno e Formia un incremento di furti in appartamento;
– Tale situazione ha costretto i residenti ad organizzarsi in ronde notturne per tentare di scoraggiare i malviventi ad entrare nelle proprie abitazioni;
– La notte tra il 25 e il 26 novembre alcuni presunti ladri hanno rischiato il linciaggio da parte dei residenti e solo il pronto intervento delle forze dell’ordine ha evitato il peggio.
– Secondo un rapporto aggiornato ad Aprile 2016 ed elaborato su dati ISTAT, i furti in abitazione in Italia nell’arco di 10 anni sono più che raddoppiati con un incremento dal 8,5% del 2004 al 17,9% del 2013 per poi stabilizzarsi nello stesso anno.
– Uno studio condotto dal centro studi universitario Trascrime, ha evidenziato come i furti in abitazione siano più frequento tra le 18 e le 21, con la seconda fascia più a rischio tra le 9 e le 12 del mattino, un andamento considerato simile a quello delle rapine.
– Il dato dei furti in abitazione vede le regioni del centro sud tra le più colpite, in particolare il sud della Regione Lazio in cui il fenomeno ha avuto una pericolosa impennata con l’intero territorio preso di mira da bande di ladri di appartamento che hanno causato non poca preoccupazione, con una percezione sempre maggiore di un totale abbandono da parte delle istituzioni nei confronti della popolazione;

CONSIDERATO CHE

– Il 18 maggio 2016 In audizione parlamentare antimafia sul tema sicurezza e criminalità, il vice questore De Matteis ha dichiarato “Per me quella del Sud Pontino è un’emergenza. Ho già fatto la proposta al dipartimento della pubblica sicurezza di creare una sezione distaccata della squadra mobile. Quello che è richiesto in quelle realtà, soprattutto a Formia è Gaeta, è la creazione di un apposito organismo investigativo, di questo c’è bisogno. Non c’è bisogno né di ‘superpoliziotti’ né di grosse strutture, ma di risorse investigative su quel territorio, che è un po’ lontano da tutto”;

CHEDE

Se il Ministro interrogato sia a conoscenza di tale situazione e in che modo intenda contrastare la diffusa criminalità organizzata, il preoccupante aumento di reati da furti in appartamento e se ritenga urgente dislocare in quelle zone ulteriori forze dell’ordine per garantire la sicurezza dei cittadini.