Alessandro Tocco

Pezzo da 90 in arrivo alla Questura di Latina: si tratta del primo dirigente della Polizia di Stato, Alessandro Tocco, proveniente da Lamezia Terme.
Tocco entra in Polizia nel 1990 come agente e dopo circa un anno viene ammesso all’Istituto Superiore di Polizia per la frequenza del corso di formazione per Commissario.
Il suo primo incarico nel 1997 lo ha svolto all’Ufficio Volanti e poi alla Squadra Mobile di Rovigo. Nel 2000 è trasferito d’ufficio alla Mobile di Isernia e quattro anni più tardi è chiamato a dirigere il Commissariato di Fondi.

Alessandro Tocco

Nel 2007 diviene Dirigente del Commissariato di Formia e, l’anno successivo, è nominato Vice Capo della Squadra Mobile della Questura di Caserta e responsabile della Sezione Catturandi del Commissariato di Casal Di Principe. Nel 2013 è chiamato a Dirigente la Squadra Mobile di Caserta. Da maggio 2016 ricopre l’incarico di Dirigente della Squadra Volante alla Questura di Frosinone e pochi mesi dopo diviene Dirigente del Commissariato di Cassino.
Con decorrenza gennaio 2018 il Dott. Tocco è stato promosso Primo Dirigente della Polizia di Stato presso il Commissariato di Lamezia Terme e a breve tornerà in terra pontina per guidare la divisione anticrimine a Latina.
Nella sua carriera, caratterizzata da passione per il lavoro, si è impegnato a combattere contro la criminalità organizzata, conducendo importanti operazioni anticamorra, che hanno portato ad arresti eccellenti soprattutto nell’ambito della criminalità dei Casalesi, (Nicola Schiavone, Michele Zagaria, Massimo Di Caterino e il super latitanti Raffaele Diana) e, smantellando diversi gruppi armati del famigerato clan.
Per i risultati conseguiti in particolare nei sette anni di permanenza a Capo della Squadra Mobile di Caserta, il Dott. Tocco, per la sua professionalità, competenza e spessore investigativo, è stato definito dai colleghi di Scottland Yard “the camorra’s ghost” l’acchiappa camorristi.