Ulteriori controlli in provincia, nel corso della settimana, da parte dei poliziotti della Questura di Latina, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati.

Dal 26 al 31 luglio la Questura di Latina ha messo in campo oltre 270 equipaggi, coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine Lazio e unità cinofile della Polizia di Stato, che hanno permesso di identificare, nel corso di 130 posti di blocco, 2058 persone, controllare 901 veicoli ed elevare 123 verbali al codice della strada.

Gli arresti eseguiti sono stati 3; uno per detenzione illegale di arma da guerra, rinvenuta, a seguito di una capillare perquisizione domiciliare e personale, celata sotto una pianta all’interno di un giardino; un’altro per esecuzione di Ordine di Carcerazione, per cumolo pena, in quanto doveva scontare una pena detentiva di più di 4 anni e 4 mesi di reclusione e l’ultimo, in collaborazione con la locale Sezione della Polizia Stradale, per tentato omicidio.

Sono state inoltre denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria ed Amministrativa ulteriori 7 persone per reati che vanno dalla sostituzione di persona e truffa, maltrattamenti, minacce, lesioni personali, atti persecutori, percosse, guida in stato di ebrezza e detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

Nell’ambito di controlli appositamente disposti nelle zone della movida a Gaeta, Terracina e San Felice Circeo, effettuati anche con l’ausilio di unità cinofile appositamente inviate dal Centro Cinofili di Nettuno, hanno provveduto ad effettuare diverse perquisizioni d’iniziativa che hanno permesso di rinvenire e sequestrare dosi di eroina e hashish.

Sono stati controllati numerosi locali in quelle località, al fine del rispetto della normativa per il contenimento del virus “Covid – 19”; in particolare a San Felice Circeo, sono state contestate alcune contravvenzioni amministrative a carico di un negozio di vendita di alimenti.

Ulteriori controlli sono stati effettuati nella zona di Gaeta, in particolare sulla spiaggia della Piana di S. Agostino; i controlli in questione, effettuati unitamente alla locale Guardia Costiera, hanno consentito di elevare numerose sanzioni amministrative per circa 20.000,00 euro.

Inoltre il Questore ha emesso 2 ammonimenti nei confronti di persone che hanno assunto atteggiamenti persecutori ed assillanti verso gli ex mariti/compagni.

Sono stati emessi 7 provvedimenti di avviso orale, misura di prevenzione con la quale il Questore avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge.

I provvedimenti, sono stati applicati dall’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine di Latina, nei confronti delle seguenti persone:

  1. C.G. di anni 27, nato a Formia ed ivi residente, pluripregiudicato per violazione normativa sugli stupefacenti ed il patrimonio;
  2. C.L. di anni 37, nato Formia e residente a Sabaudia (LT), con precedenti penali per reati di droga e reati contro il patrimonio e la persona;
  3. S.K. di anni 34, nato in Gambia, residente a Formia (LT), con numerosi precedenti per stupefacenti;
  4. C.F. di anni 42, nato a Terracina (LT) e residente a Pontinia con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, maltrattamenti in famiglia:
  5. N.M. di anni 51 nato e residente a Terracina, con precedenti per stupefacenti, rapina e reati contro la persona, rapina.
  6. M.G, di anni 45, nato a Latina ed ivi residente, con precedenti per stupefacenti, reati contro la persona, maltrattamenti in famiglia;
  7. C.A.L. di anni 35, nato a Latina ed ivi residente, con precedenti per stupefacenti e reati contro il patrimonio.

Infine sono stati notificati 3 provvedimenti di allontanamento immediato e divieto di ritorno, nei confronti di 3 persone, una proveniente dalla provincia di Roma e due dalla provincia di Napoli, che non potranno tornare per tre anni a Sabaudia e Formia.